Italia-Argentina. Balotelli verso il forfait, Barzagli ko

“Ha un piccolo versamento al ginocchio destro, quello operato, che ogni tanto si gonfia. Ha qualche cc di liquido, non e’ nulla di preoccupante ed e’ uscito dal campo precauzionalmente. Sara’ valutato a freddo, con piu’ calma, potro’ essere piu’ preciso nelle prossime ore”. Tocca a Enrico Castellacci, medico della Nazionale, diffondere alla stampa il bollettino medico sulle condizioni dell’attaccante del Milan che nel pomeriggio ha abbandonanzo anzitempo l’allenamento degli azzurri in vista dell’amichevole di mercoledi’ sera contro l’Argentina all’Olimpico di Roma. La sensazione e’ che Balotelli, soprattutto in vista dello spareggio di Champions del 20 agosto fra Psv Eindhoven e Milan, non sara’ in campo.
“La volonta’ di Mario e’ importante – ammette Castellacci – Lui ha piacere a restare con noi e andare domani dal Santo Padre.
Con l’Argentina e’ una partita particolare, ma la nostra volonta’ e’ quella di non far prendere rischi ai nostri giocatori. Se sentiremo il Milan? La valutazione e’ nostra, noi sentiamo sempre lo staff medico delle squadre interessate per una convivenza civile fra Nazionale e i club”.
Castellacci, pero’, ancora non esclude l’impiego di Balotelli: “dipende da come rispondera’ il ginocchio in questi due giorni. Se resta un po’ ‘pastoso’, eviteremo. Se migliorera’, sara’ reinserito nella rosa. Non c’e’ bisogno comunque di esami strumentali ma solo domani saro’ piu’ preciso”. Certo invece il ritorno a Torino di Barzagli, che lascera’ la Nazionale domani, dopo l’udienza papale: “ha sempre problemi al tendine che lo fanno soffrire”.