Ischia. Quattro reti alla Frattese nel test amichevole

NEROSTELLATI FRATTESE 1

ISCHIA ISOLAVERDE 4

NEROSTELLATI FRATTESE 1° Tempo (4-3-3): Mezzacapo; Costanzo G., Risi, Vitale, Sibilio; Costanzo C., Castiglione, Rea D.; Damiano, Del Grande, Gallinaro. All. Grimaldi

NEROSTELLATI FRATTESE 2° Tempo (4-3-3): Vitale; Varese, Cerbone, Rea G., Pezzullo; Grappa, Costanzo C., Insigne; Kamara, Carbone, Grieco. All. Grimaldi.

ISCHIA ISOLAVERDE 1¬∞ Tempo (4-3-3): Pane; Finizio, Rainone, Cascone, Tito (39′ p.t. Tito); De Francesco, Mattera, Armeno; Longo, Austoni, Schetter. All. Campilongo.

ISCHIA ISOLAVERDE 2¬∞ Tempo (3-4-3): Mennella; Rainone, Mattera (15′ Lubrano), Cascone (10′ De Giorgi); De Francesco (15′ Di Maio), Catinali, Mora, Armeno (20′ Cucinotta), Schetter, Cirelli. All. Campilongo.

ARBITRO: Cavaliere di Frattamaggiore.

RETI: Longo al 45′ p.t; Di Nardo al 13′ e al 36, Grieco (N) rig. al 22′, Mora al 30′ s.t.

FRATTAMAGGIORE ‚Äì E’ un’Ischia di assoluta emergenza quella che scende in campo a Frattamaggiore per l’amichevole contro i Nerostellati di Grimaldi, squadra che si sta comportando molto bene in Eccellenza e che confermerà i suoi pregi anche in questo galoppo del gioved√¨ contro i gialloblu. Campilongo è costretto a fare a meno, a scopo precauzionale o a causa di infortuni, di Pedrelli, Nigro, Alfano, Cunzi e Masini. Situazione che peggiora al 39‚Ä≤ del primo tempo: distorsione alla caviglia sinistra per Tito, la sua presenza è in dubbio per Foggia. In campo, al suo posto, entra Mora.

Contro i Nerostellati il tecnico gialloblu prova varie soluzioni tattiche e fa giocare nella ripresa anche cinque elementi delle giovanili gialloblu. In ordine alfabetico Cirelli, Cucinotta, De Giorgi, Di Maio e Lubrano. Tutti si comportano egregiamente. Ma procediamo con ordine: nel primo tempo Pane tra i pali quasi del tutto disoccupato, la gara si svolge costantemente nella metà campo di una Frattese che difende benissimo (in particolare evidenza Risi) la porta dell’ottimo Mezzacapo, che dice subito no con un bell’intervento ad una conclusione di Schetter, frutto di un’azione personale dell’attaccante gialloblu. Al quarto d’ora Longo sfiora la segnatura con un bel colpo di testa, alla mezzora ancora Schetter si incunea nella difesa avversaria e da posizione defilata impegna a terra Mezzacapo. Sono queste le azioni più pericolose dell’Ischia in un primo tempo che si conclude proprio con la prima rete gialloblu: Finizio s’invola sulla destra, supera un avversario e serve a Longo un pallone che l’attaccante deve soltanto depositare in rete.

Ad inizio ripresa entra un Di Nardo concreto ed incisivo. E’ tutto suo il gol del 2-0: l’attaccante riceve il pallone al limite, si destreggia e lascia partire un gran rasoterra che s’infila nell’angolino alla destra del portiere. Bellissima esecuzione. Intanto, col passare dei minuti, la gara diventa sempre più equilibrata e la Frattese prima accorcia le distanze con un penalty eseguito impeccabilmente da Grieco, poi sfiora il pareggio con un diagonale di Varese che termina di poco a lato della porta di Mennella, entrato ad inizio ripresa tra i pali gialloblu. Scampato il pericolo, l’Ischia fa tris con Mora, gol bellissimo: il gialloblu sulla sinistra aggira un avversario e, appena entrato in area, lascia partite un gran tiro che finisce la sua corsa nel sette opposto.

Si mette in luce Cirelli. Dopo due conclusioni fuori bersaglio, il giovane gialloblu s’invola su destra, supera un difensore nerostellato e consegna a Di Nardo un pallone che l’attaccante deve solo appoggiare in rete (4-1). Il match si conclude con una gran colpo di reni di Mennella che devia oltre la traversa una conclusione di Pezzullo diventata pericolosissima a causa di una devizione.

Condividi