Inter. Massimo Moratti incontra Thohir a Milano

La rivoluzione si avvicina. Sembra ormai questione di giorni, se non di ore. Erick Thohir sta per acquistare l’Inter. Il magnate indonesiano – che nel mondo dello sport c’e’ gia’ essendo il proprietario di maggioranza della squadra di calcio dei D.C. United e detentore del 15% di quella di basket dei Philadelphia 76ers – e’ sbarcato questa mattina a Milano con il braccio destro Jason Levien, ha incontrato Massimo Moratti e il figlio Angelomario, con cui ha pranzato in un ristorante del capoluogo meneghino. Thohir vuole l’Inter.

Anche se Moratti ha parlato di “una semplice chiacchierata”, e’ stata l’occasione per iniziare a sistemare gli ultimi dettagli di un affare che vale almeno 300 milioni di euro, e che ormai e’ in via di conclusione. Resta da capire se Moratti, che e’ alla guida dell’Inter dal febbraio del 1995, cedera’ subito il 75% delle azioni del club, come Thohir vorrebbe, o se il passaggio sara’ piu’ morbido e graduale, magari in due o tre anni. In ogni caso, pare che la trattativa avviata a maggio dal tycoon indonesiano stia per volgere al termine: si era sparsa la voce che fosse domenica la giornata giusta per firmare i documenti e mettere quindi tutto nero su bianco. Forse servira’ qualche giorno in piu’. Moratti, che ha anche escluso di aver programmato nuovi incontri con Thohir, spingerebbe per consegnare nelle mani del magnate della comunicazione il 30-40% del club; Thohir invece vuole i tre quarti della societa’ e il ruolo di presidente, affidando al numero 1 della Saras la vicepresidenza esecutiva. Ancora ipotesi, accordi da trovare, ma sono nulla rispetto a una quasi certezza: dopo oltre 18 anni all’Inter sta per iniziare una nuova era. (AGI)

Condividi