Hellas Verona-Napoli 2-5. Osimhen: “Viene prima la squadra”, Spalletti: “Una maglia che obbliga a vincere”

Terminata la sfida del Bentegodi con la vittoria del Napoli ai danni dei padroni di casa dell’Hellas Verona, a parlare ai microfoni è Victor Osimhen:“Sono molto felice, era molto importante cominciare bene”. – afferma il nigeriano – “Dobbiamo sentirci come lo scorso anno. Non sono il tipo di calciatore che pensa solo al gol, voglio aiutare la squadra. Viene prima il collettivo”.

Su Spalletti: “Quando mi richiama è giusto, normale fare errori ma il mister ha fiducia in me, c’è un bel rapporto”. Mentre su Kvaratskhelia: “Poco prima del gol mi aveva detto che voleva un gol da me. Sto qui da tre anni lo aiuto ad integrarsi. Tutti hanno visto che giocatore è”.

Il tecnico Luciano Spalletti dalla sala stampa del Bentegodi: “Contento della prestazione, ma in alcuni momenti abbiamo dimostrato di non essere cattivi. Una gara così, non si può tenere in discussione, perchè eravamo più forti e lo stavamo dimostrando”.

Sulla squadra e nuovi: “Hanno scelto bene i calciatori. Questa maglia obbliga a tentare la vittoria, sempre: o vinci o non c’è altra possibilità. Questo c’è scritto anche nelle etichette della nuova maglia. Kim? Per alcuni atteggiamenti mi ha ricordato Koulibaly. Kvara? Ha sentito troppo la partita, può fare molto meglio”.