Hamsik: “Possiamo vincere. Da Napoli non mi muovo, voglio restare qui”

Capitan futuro. Come De Rossi a Roma, anche Marek Hamsik erediterà la fascia da capitano del Napoli. Un orgoglio per il fuoriclasse slovacco che, con determinazione, si dice pronto a vincere qualcosa di importante con la maglia azzurra: Abbiamo già vinto la Coppa Italia ‚Äì rivela Hamsik in un’intervista pubblicata sulle colonne de Il Mattino – ed è stato straordinario, vorrei rivivere queste sensazioni e vincere qualcosa, la Coppa Italia o il campionato visto che la Champions penso che sia difficile.

Da Mazzarri a Rafa Benitez: Benitez è super concentrato, mi trovo bene con il suo tipo di lavoro perch√© sono uno a cui piace il pallone e in questo ritiro ci lavoriamo tantissimo. Spero di battere il mio record di gol con il suo modulo.

Dopo l’addio del Matador è diventato lui l’idolo dei tifosi: Ho sempre ricevuto tanto affetto, con la partenza di Edinson è cambiato qualcosa, sono contento di rappresentare Napoli e di stare a Napoli.

Sette anni a Napoli, un rapporto viscerale con la città: Possiamo dire che sono uno slovacco-napoletano, ormai Napoli è la mia seconda casa.

Hamsik fa un po’ il punto sulle antagoniste al tricolore: La Juve penso sia la squadra da battere, ma anche Roma, Inter e Lazio daranno fastidio, poi il Milan è sempre forte.

La campagna acquisti si è aperta con Mertens e Callejon: Sono ottimi acquisti e con tanta carriera davanti, anche se hanno fatto già benissimo nei loro club: Callejon viene da una grande squadra come il Real Madrid e Mertens ha giocato competizioni europee: sono due grandi giocatori.

Hamsik è il punto cardine del progetto Napoli: De Laurentiis ha preso il Napoli in Serie C e lo ha portato in Champions: penso che anche quest’anno sia il presidente che ha speso di più in Italia e spenderà ancora: il Napoli ha sempre un grande progetto, mi trovo bene e per questo voglio stare qua.

Chiarite anche le gerarchie sulla fascia da capitano: La fascia è sua e non c’è niente da discutere, ci sono le gerarchie e si rispettano.

I propositi tattici per la prossima stagione: Non devo mai sparire dal gioco ed essere più continuo.

Dopo Cavani e Mazzarri, va via anche De Sanctis: Lo ringrazierò sempre per quello che ha fatto, una persona splendida, tra le più buone che abbia mai incontrato.

A Dimaro sta per arrivare Higuain: E’ un grande attaccante, veloce e fa sempre gol. Mi piacerebbe averlo in squadra.

Chiosa finale dedicata ad Insigne e alla sua crescita: Già l’anno scorso ha fatto molto bene, potrà ripetersi e migliorarsi.

Condividi