Hamrun Spartans. Gli occhi dell’Europa su Tulimieri, sondaggi di mercato per il campano

Dopo le esperienze nel calcio dilettantistico italiano, Kevin Tulimieri vola a Malta per un rilancio personale e per assaporare il gusto del calcio professionistico. Tra le fila degli spartani il calciatore di Siano ha sgomitato alla ricerca di un posto da titolare, riuscendo poi a trovarlo. In nove presenze, tra infortuni e turnover, l’enfaint prodige campano ha messo a segno cinque marcature, ritrovando la sua posizione naturale, quella di mezzala. Calciatore del mese per diverse volte, decisivo nella maggior parte delle partite in cui ha messo il sigillo, Kevin Tulimieri ha riscritto la storia dell’Hamrun Spartans vincendo dopo oltre 20 anni la sfida contro la capolista La Valletta.

Cinque marcature pesanti per il biondo giocatore ex Savoia che è riuscito ad attirare su di sè gli occhi dell’Europa. Attualmente i maltesi, infatti, sono in zona Champions League, proprio grazie alle vittorie degli ultimi tempi. Alla vigilia dell’apertura del mercato, Tulimieri sarebbe sui taccuini dei direttori sportivi di diverse squadre. Da Malta all’Italia al Belgio. Un contratto in scadenza e la voglia di portare gli spartani in Europa League, dove mancano da quasi 30 anni. Il mercato, però, è imprevedibile. Intanto secondo alcune indiscrezioni, l’Hamrum avrebbe tutte le intenzioni di trattenere il ragazzo anche per i prossimi anni, provando a trovare un accordo sul rinnovo.

Alla finestra, però, ci sono anche altre squadre ad aspettare di capire quale sarà il futuro di Tulimieri. L’Italia, in primis, sembra essersi accolta dell’ex oplontino. Dalla Serie B infatti sembrano essere arrivate già alcune proposte per il suo approdo. Non restano a guardare le concorrenti della Premier League maltese, ma anche il Belgio, alcune squadre della massima serie avrebbero iniziato a sondare il terreno. Al momento resta il riserbo sui nomi, ma sembrano già essere in movimento i direttori sportivi per provare ad aggiudicarsi le prestazioni di Tulimieri.

Cristina Mariano

Condividi