H.Casagiove-Cimitile 2-0. Russo mette le ali ai giallorossi

CASAGIOVE – Quando un calciatore può disporre di colpi balistici innati, non può che far il bene di una squadra. Colpi, prodezze, eurogoal come quello di Vincenzo Russo che ha fatto decollare l’Hermes Casagiove in direzione della prima vittoria stagionale. Il goal al 63′ dell’attaccante napoletano ha permesso alla selezione della famiglia Corsale di sbloccare un match, fino a quel momento abbastanza equilibrato, e sovrastare un Cimitile poi messo definitivamente knock-out dal raddoppio su rigore di Monaco. 2-0 è il punteggio finale a favore dei giallorossi che archiviano il mezzo passo falso di Palma Campania e si preparano al derby della casertanità contro la Boys Caserta Academy di sabato prossimo.

PRIMO TEMPO: Ritmo vertiginoso sin dai primi istanti di gioco. Dopo neanche venti secondi Motta appoggia per Papa che ci prova di controbalzo ma Iovino blocca (1′). Immediato cambio di fronte con ilrilancio di Zoppino per Cipolletta che dribbla Brustia e chiama Merola alla respinta in corner (2′). Le due compagini si sfidano a viso aperto e chiariscono sin dalle prime battute che entrambe rivestiranno un ruolo da protagoniste durante il campionato. Al quarto d’ora occasionissima per i padroni di casa. Feola lancia in profondità Monaco che assiste a perfezione Russo, solo davanti al portiere: l’ex San Pio Mondragone e Virtus Carano controlla male e Iovino gli copre lo specchio della porta. I napoletani replicano con un’azione dello stesso valore: Gonippo pesca il corridoio per Cipolletta che, piazzato all’altezza dell’area piccola, calcia di prima ma Merola si salva in corner (16′). L’identica manovra si ripete al 24′, quando Gonippo effettua un taglio diagonale in direzione di Cittadino che colpisce di testa: importante salvataggio di Merola che dimostra ancora volta, semmai ce ne fosse bisogno, che questa categoria gli sta fin troppo stretta. La selezione bruniana tiene meglio il campo e crea maggiori occasioni che però il portiere locale sventa ripetutamente, come nel caso della punizione di Cipolletta bloccata al 31′. Al 39′ si rifà vedere in zona offensiva la formazione di Enzo Casaccio con l’iniziativa di Papa che si spegne sul fondo. Dai piedi dello stagionato capitano casagiovese nasce poi la grossa opportunità nei minuti di recupero, quando la sua punizione non viene concretizzata in rete da Clemente Santonastaso per un niente (47′ pt).

SECONDO TEMPO: Il secondo tempo si apre come il primo. Impatto più deciso dei locali con la spizzata di Motta sulla punizione di Papa che si perde a lato (47′). Passa qualche attimo e Cipolletta si conferma spina nel fianco della retroguardia casalinga: egli viene liberato dalla sponda di Sgambati e scrive l’ennesimo atto della battaglia con l’estremo difensore, il quale vince il confronto nuovamente (53′). Quattro giri di lancette e sale in cattedra il calciatore dalla più ampia qualità tecnica, Monaco, che sfiora il palo con un tiro a giro (57′). L’equilibrio della gara viene spezzato al 63′ da una magia che porta in vantaggio i padroni di casa: estrae dal cilindro una palombella fenomenale che scavalca il portiere, bacia la traversa e termina il suo moto nella rete. Secondo goal in campionato per l’attaccante napoletano che sfrutta il momento di gloria e ci riprova al 65′ con un bolide che Iovino devia in corner. Dopo il goal si assiste ad una nuova partita, dal ritmo molto più sostenuto. Su assist di Monaco, l’autore del goal Russo timbra il cartellino di nuovo ma l’arbitro annulla la rete per fuorigioco (71′). Scampato il pericolo, i cimitilesi vanno vicini al pareggio con Sgambati che vede fuori dai pali Merola e tenta di sorprenderlo con un pallonetto che clamorosamente sbatte sulla traversa e termina sul fondo (73′). I padroni di casa tirano un sospiro di sollievo e continuano a proteggere il parziale a favore. Anzi ci sarebbe l’occasione anche di ipotecare il match con Toscano che, messo davanti alla porta da Schiavone, scalvalca con uno scavetto Iovino ma non La Manna che sulla linea compie un autentico miracolo (83′). Ma il raddoppio è solo questione di minuti. Lanciato nello spazio da Papa, Toscano elude la posizione di off-side e, appena entrato in area, cade a contatto con Iovino: l’arbitro assegna un rigore alquanto dubbio che Monaco trasforma, nonostante Iovino abbia intuito l’angolo (89′). L’Hermes prova a rendere più pesante il punteggio con la saetta di Feola che non piega le mani di Iovino (91′). E’ questa l’ultima emozione di una gara che sancisce la prima vittoria dell’Hermes Casagiove con il punteggio di 2-0 su un coriaceo Cimitile.

HERMES CASAGIOVE: Merola, Brustia, Iannitti, Schiavone, Santonastaso Clemente, Santonastaso Vincenzo, Russo (78′ Toscano), Feola, Monaco (89′ Sorgente), Papa, Motta (55′ Izzo). In panchina: Di Bernardo, Bosi, Perretta, Celestino. Allenatore: Vincenzo Casaccio

CIMITILE: Iovino, Liparuli, Allocca, Di Lauro, Zoppino, La Manna, Franzese (27′ Miele ‚Äì 81′ Tortora)), Gonippo (53′ Anniorio), Sgambati, Cipolletta, Cittadino.In panchina. De Sarno, Rozza, Napolitano, Nappi. Allenatore: Natale Minichini

RETI: Russo 63′ (HC), Monaco 88′ su rig. (C)

ARBITRO: Gianluigi Apicella della sezione di Napoli (assistenti: Francesco Capaldo ed Alfonso Laudati di Napoli)

NOTE: Ammoniti: Russo, Iovino (HC); Sgambati, Allocca (C). Angoli: 2-6 per il Cimitile. Recupero: 2 nel primo tempo; 4 nel secondo tempo. Spettatori: 120 circa

 

 

Condividi