GP Assen. “Miracoloso” Lorenzo, correrà il Gran Premio

Jorge Lorenzo ha superato il secondo test medico e potra’ dunque essere in pista nella gara di MotoGp del TT Assen. Il pilota spagnolo, vittima giovedi’ di una caduta che lo ha costretto ad un intervento chirurgico alla clavicola della spalla destra, partira’ dalla dodicesima posizione.

“Finire la gara sarebbe una piccola vittoria per me, ma vorrei prendere almeno cinque punti o qualcosa di piu’. Finalmente siamo qui, per correre. Nei primi giri del warm up ho sentito molto dolore, specialmente con la moto in accelerazione. Mi sono chiesto se rinunciare o continuare, ma fortunatamente ho continuato e il dolore e’ diminuito”. Jorge Lorenzo e’ soddisfatto della prova nel warm up del TT Assen a poco piu’ di 30 ore dall’intervento alla clavicola della spalla destra.

“Io sono abituato ad adattarmi alla moto per non sentire dolore. Il problema sara’ in gara quando dovro’ sorpassare in frenata perche’ non posso forzare molto la spalla -prosegue il pilota spagnolo-. Ho un buon ritmo e mi sento molto meglio nelle curve, ma ovviamente peggio di giovedi’. Ad ogni modo, ho deciso di gareggiare. Alla fine della gara vedremo se ne e’ valsa la pena. Sono orgoglioso di me stesso per l’impegno profuso in questi due difficili giorni dopo l’incidente e anche per il supporto della della mia squadra”.

Valentino Rossi ha fatto segnare il miglior tempo (1’35”803) nel warm up MotoGp nel TT Assen. Il pilota italiano della Yamaha si e’ lasciato alle spalle lo spagnolo Marq Marquez, Repsol Honda, (1’35”804) e il britannico della Yamaha Tech 3 Cal Crutchlow (1’35”836), quarto Dani Pedrosa (1’36”294), quinto Stefan Bradl (1’36”350), sesto Alexis Espargaro (1’36”379). Ottavo Jorge Lorenzo (1’36”517) che ha corso 30 ore dopo l’intervento chirurgico alla clavicola facendo registrare il miglior tempo nei primi settori della pista olandese. (adnkronos)

Condividi