Gladiator-Savoia. Obiettivi diversi: una vittoria varrebbe tanto per entrambe

Quello tra Gladiator e Savoia è un altro derby campano che il Girone G ci offre e che oggi pomeriggio prenderà vita tra le mura amiche dei sammaritani. Alle 15:00 gli oplontini, che vengono da due vittorie consecutive, sfidano i nerazzurri di Alessio Martino che invece giungono qui dalla doppia sconfitta contro la Nocerina e il Monterosi. Vediamo come si stanno preparando le due formazioni a questo importante appuntamento.

COME ARRIVA IL GLADIATOR
I 18 punti e l’attuale diciassettesimo posto in classifica non rispecchiano il valore tecnico di questa rosa, la quale nelle prossime settimane farà di tutto per confermare la categoria. I sammaritani continuano a rimanere con l’acqua alla gola nonostante le ultime decenti uscite, basti pensare che nelle ultime nove partite son arrivate ben 7 sconfitte, una sola vittoria e un pareggio: troppo poco. Ma la buona partita col Monterosi ha lasciato buone sensazioni ai nerazzurri, che oggi dovranno strappare punti ad un Savoia apparso in ripresa nelle ultime settimane. Per quanto riguarda la formazione: davanti a Fusco spazio a Sall, Cassaro (che rientra dopo le due giornate di squalifica), Ciampi e Di Finizio. A centrocampo spazio a Vitiello, Maraucci e Di Pietro. In attacco al fianco di Marzano e Falco ci sarà uno tra Coppola e Caruso. Del Sorbo squalificato per cinque turni dopo i fatti di Monterosi.

COME ARRIVA IL SAVOIA
Se la passa meglio il Savoia di Giovanni Ferraro, che viene da due vittorie consecutive: le quali gli hanno permesso di agganciare la zona play-off. Il quinto posto con gli attuali 41 punti possono essere migliorati, e domani c’è una ghiotta occasione per i torresi che partono con il favore del pronostico. Per la sfida del “Piccirillo” eientrano gli squalificati Caiazzo e D’Ancora. Mancheranno ancora Letizia, Russo, Boccioletti, Fornito, Scalzone e Depetris. La formazione titolare dovrebbe essere quella formata da Esposito in porta, con Liccardo, Poziello, Tarascio e Correnti in difesa. Nel pacchetto a centrocampo spazio a De Rosa, Riccio, Manca e Cipolletta. In attacco spazio a Caso Naturale e Kyeremateng.