Gladiator. Pari e patta contro il Francavilla

Non ci sono vinti, nè vincitori al Piccirillo di Santa Maria Capua Vetere. Il Gladiator pareggia contro il Francavilla

Il Gladiator viene bloccato in casa dal Francavilla. Allo stadio “Mario Piccirillo” di Santa Maria Capua Vetere, i nerazzurri del presidente Giacomo De Felice pareggiano 1-1 in cui manca il guizzo per portare i tre punti a casa. Dopo il botta e risposta nella prima frazione, Tomi & soci non riescono ad approfittare della superiorità numerica per oltre un tempo, sbattendo sulla difesa avversaria.

PRIMO TEMPO. La gara si sblocca subito al quinto quando Tomi crossa dalla sinistra, la sfera attraversa tutto lo specchio della porta e sul secondo palo Messina con un diagonale imparabile batte Maione. Gladiator in vantaggio e per poco non raddoppia: traversone di Magliocca, Marianelli appostato sul primo palo stoppa di petto ma il portiere si salva e lo anticipa. Un tiro di Melillo da fuori non preoccupa il debuttante tra i pali Somma ma i nerazzurri sono particolarmente ispirati in attacco: minuto dodici e chance per Tedesco che da pochi passi esalta i riflessi di Maione. Il pari arriva a sorpresa quando il cronometro segna il minuto 25. Melillo mette al centro un pallone che sembra innocuo ma sbatte sul braccio di Piacente e per Costa di Catanzaro è rigore. Dal dischetto si presenta l’argentino che spiazza Somma e pareggia i conti. I padroni di casa ci mettono un po’ per reagire. Marconato alla mezz’ora prende la mira da fuori con palla fuori di un metro. Otto minuti dopo Tedesco si invola, Di Ronza non lo tiene e lo atterra a limite dell’area. Rosso diretto e Francavilla in dieci.

SECONDO TEMPO. Ad inizio ripresa Tedesco segna da due passi ma secondo il direttore di gara è in offside. Inutili le proteste con l’arbitro inamovibile. Grimaldi prova a dare più fantasia all’attacco inserendo il neo acquisto Corigliano al posto di Caruso. Sono però i lucani a rischiare di passare con un colpo di testa del neo entrato Kordic che al 71’ spaventa la retroguardia di casa. Il Gladiator col passare dei minuti si innervosisce e Maione non corre pericoli. La troppa foga di segnare rende poco lucida la manovra. Il tecnico inserisce anche Gaeta passando ad un vero e proprio tridente offensivo con Mancini a supporto. Le cose non migliorano anzi Kordic si trova solo davanti a Somma che è bravo a ipnotizzarlo ed evitare pericoli. La partita di Dopud dura appena un minuto perché rifila una gomitata a Gaeta e il Francavilla finisce in nove uomini. L’assalto finale non porta frutti e finisce 1-1. Risultato che non soddisfa affatto i padroni di casa.

Tabellino: GLADIATOR-FRANCAVILLA = 1-1

GLADIATOR (4-3-1-2): Somma; Magliocca, Orazzo, Piacente (79’ Ciampi), Tomi; Caruso (58’ Corigliano), Mele, Marianelli (72’ Gaeta); Mancini Andrea; Tedesco, Messina (85’ Nicolau). In panchina: Bufano, Cipolletta, Pietroluongo, Perrino, Mancini Christian. Allenatore: Teore Grimaldi
FRANCAVILLA (4-3-3): Maione; Pezzi, Esposito Alessio, Di Ronza, Esposito Giuseppe (90’ Dopud); Petruccetti, Amoruso (42’ Majore), Marconato; Gentile (62’ Kordic), Nolè (54’ Buchicchio), Melillo (87’ De Marco). In panchina: Liso, Nicolao, Palladino, Vaughn. Allenatore: Claudio De Luca

MARCATORI: 5’ Messina (G), 25’ Melillo su rig. (F)

ARBITRO: Giuseppe Costa della sezione di Catanzaro

NOTE: spettatori: 400 circa. Espulsi: 38’ Di Ronza (F) per fallo da ultimo uomo, 92’ Dopud (F) per una gomitata a Gaeta. Ammoniti: Tomi, Orazzo, Corigliano, Mele (G); Esposito Giuseppe, Esposito Andrea, Marconato (F). Angoli: 3-1. Recupero: 3 nel primo tempo; 4 nel secondo tempo