Giugliano-Afragolese. Sfida cruciale al “De Cristofaro”: ci si gioca la salvezza

Alle 15:00 Giugliano ed Afragolese si sfidano in un vero e proprio derby cruciale che potrebbe valere un pezzo di salvezza. Il Giugliano viene da tre sconfitte un pareggio ed una vittoria nelle ultime cinque, i rossoblú di Nello Di Costanzo da due vittorie, due sconfitte ed un pareggio. Allo stadio “Alberto De Cristofaro” l’imperativo è fare punti.

COME ARRIVA IL GIUGLIANO
Per i tigrotti c’è il bisogno di dimenticare in fretta le quattro sberle ricevute dal Carbonia nell’ultima partita. Giunti a questo punto della stagione, col traguardo che inizia ad intravedersi, è inutile fare calcoli perchè la situazione è complicata ed impone di fare punti a tutti i costi, ed oggi il Giugliano potrà inseguire il suo obiettivo col ritorno in panchina di mister Maschio dopo il turno di squalifica, il quale potrà contare su tutta l’organico con l’unica eccezione di Poziello. L’ultimo posto con gli attuali quindici punti in classifica sono un boccone duro da mandare giú per i tifosi giuglianesi, che nel giro di pochi mesi hanno visto capovolgersi il mondo.

COME ARRIVA L’AFRAGOLESE
I rossoblú di Afragola dopo l’ultima vittoria casalinga col Sassari adesso occupano la 13^ posizione in classifica con 20 punti, frutto di 6 vittorie, 2 pareggi e 13 sconfitte. L’arrivo di Nello Di Costanzo sulla panchina ha rivitalizzato le energie mentali dell’organico. Domenica contro i sardi la squadra ha sofferto parecchio ma alla fine è riuscita a portare a casa i tre punti in ottica salvezza, ed oggi dovranno fare lo stesso in um match che si prospetta delicatissimo con una compagine che si sente l’acqua alla gola. Fuori Liguori, Costantino, Giordano, Coppola: sono tante le defezioni oggi.

LA TERNA ARBITRALE
Questa la terna arbitrale designata per la partita di domani tra Giugliano e Afragolese: arbitra il signor Francesco Zago della sezione di Conegliano, gli assistenti saranno Leandro Claps della sez. di Cosenza e Giuseppe Chiarillo della sez. di Moliterno.