Gelbison attesa a Catanzaro. De Sanzo: ” Affrontiamo i più forti”

La Gelbison di De Sanzo è attesa domani pomeriggio (ore 14,30) allo stadio Ceravolo di Catanzaro da una sfida sulla carta proibitiva contro quella che è probabilmente la formazione maggiormente accreditata per la vittoria finale del girone meridionale di Serie C, e di conseguenza per la promozione diretta in cadetteria, nella sfida valevole per la giornata numero 14. L’ allenatore dei  cilentani si è dimostrato dello stesso avviso nella canonica conferenza stampa prematch: “Andiamo ad affrontare la squadra più forte di questo torneo” – ha esordito – “forse anche la più forte di quelle che hanno affrontato questo campionato negli anni passati. I numeri parlano chiaro, ha la media di quasi 3 gol a partita. La gara quindi sarà molto difficile da tutti i punti di vista: mentali, fisici e di classifica”. La Gelbison ha già affrontato una delle magnifiche tre poche settimane fa contro il Pescara e, seppur sconfitta, ha dimostrato carattere ben figurando: “Quella dev’essere la nostra mentalità” – ha rimarcato De Sanzo – “anche perchè non sappiamo fare altro, dovremo avere coraggio, umiltà, rispetto, ma non paura, nè peccare di sudditanza psicologica”. Chi farà coppia con De Sena? “Ancora non lo so. Dobbiamo valutare un po’ di giocatori acciaccati, fino all’ ultimo momento non sappiamo chi effettivamente sarà disponibile e chi no. Non ci sarà Sanè, influenzato, Papa è stato recuperato, mentre ancora fuori il lungodegente Faella”. La Gelbison si appresta ad affrontare la sfida con un animo più sereno dopo il ritorno alla vittoria contro la Turris: “Ci ha fatto bene soprattutto per quanto riguarda l’umore,  anche con un pareggio a me non cambiava nulla perchè ho bene in mente quello che dobbiamo fare, non sono i tre punti che mi fanno modificare l’ idea su questa squadra e sul nostro progetto. Non bisogna mai avvilirsi se non si vince. Quello di domani è un palcoscenico importante anche per tanti ragazzi che non hanno mai visto uno stadio da 10-12.000 spettatori”. Si affronteranno quello che è il migliore attacco del campionato con 36 reti realizzate, e la seconda miglior difesa con sole 9 reti incassate,  soltanto gli stessi calabresi ed il Pescara hanno fatto meglio sinora da questo punto di vista. La sfida tra Catanzaro e Gelbison è totalmente inedita, mai infatti queste due formazioni si sono affrontate in incontri ufficiali. Arbiterà l’incontro Centi di Terni, assistito da Fabio Catani di Fermo e Nicolò Moroni di Treviglio. Quarto ufficiale Ermes Fabrizio Cavaliere di Paola.