Gasparri: “Roma allo sbando, Pallotta deve andare via”

”La Roma e’ allo sbando totale. Piu’ che prendere il tecnico Garcia bisognerebbe cedere Pallotta: se il Lille lo vuole insieme a Sabatini facciamo noi il biglietto…”. L’onorevole Maurizio Gasparri, vicepresidente del Senato e noto tifoso romanista, commenta cosi’ la situazione del club giallorosso e non lesina critiche alla proprieta’ americana, che proprio in queste ore attende a New York gli altri dirigenti giallorossi per un vertice sul futuro. ”Non si sa ancora il nome dell’allenatore ma io sarei curioso di conoscere anche il nome del proprietario della Roma. Forse noi tifosi dovremmo rivolgerci all’ufficio oggetti smarriti”, dice Gasparri ai microfoni di ‘La politica nel pallone’ su Gr Parlamento. ”Non se ne puo’ piu’ di questa proprieta’ che ci ha ridotti a un vascello fantasma. Il fatto che non ci sia piu’ Baldini (l’ormai ex direttore generale, ndr) e’ positivo, adesso aspettiamo che se ne vada anche Sabatini e ricominciamo da zero”, aggiunge Gasparri. ”Siamo al di la’ di ogni capacita’ di sopportazione, vorrei che arrivasse un cavaliere bianco e che si ricominci da capo. Pallotta non se ne deve nemmeno andare perche’ non e’ mai arrivato -dice rincarando la dose nei confronti del presidente della Roma-. Cerco di scherzare perche’ e’ una tragedia”. Sul tavolo c’e’ anche la questione legata al rinnovo del contratto del capitano Francesco Totti: ”Ora si mette in discussione anche lui, che invece va ringraziato e pregato. E’ Totti che non dovrebbe avere a che fare con certa gente, non il contrario…”.

fonte: Adnkronos

Condividi