Futsal Oplontina. Nenè chiama Esposito: “Vorrei giocare con lui. Limatola? Con noi i più forti”

La F.C. Olpontina è un cantiere aperto, Matteo Viviano, direttore generale dei torresi, sta lavorando alacremente per consegnare un roster di primo ordine per il tecnico Capasso. Dopo l’arrivo di Stiano e Ruoccolano, oltre alle conferma di Salvatore Ferrante, in settimana è arrivato l’annuncio di Giacomo Ciabatta, alias Nenè. La nostra redazione ha contattato in neo arrivato nel sodalizio di Torre Annunziata, il quale ci ha rilasciato una breve intervista.

Nel tuo futuro c’era il Benevento 5, poi qualcosa è cambiato. Puoi spiegarci cosa è successo?
“Purtroppo per problemi personali non riusciuvo a far combaciare gli orari, tra allenamento e lavoro, quindi non è stato più possibile. Mi è dispiaciuto molto, auguro a loro tutto il meglio”.

Arrivi all’Oplontina, cosa ti ha spinto ad accettare questa nuova esperienza?
“La voglia di fare bene e la crescita del progetto. La volontà dell’allenatore Capasso e del digg√¨ Matteo Viviano, ma sopratutto è stata determinante la mia, qui c’è solo da imparare anche a 34 anni, mi hanno regalato davvero una grande occasione”.

Tanti tesseramenti importanti, quali Stiano e Ruoccolano, dopo di te dovrebbe arrivare anche Mario Esposito. Non vi nascondete, volete puntare al campionato?
“Esposito? Ho sempre desiderato giocare con Mario, un giocatore fenomenale come calcia lui non lo fa nessuno, spero davvero nel suo arrivo. Campionato? Sulla carta per adesso noi e il Limatola siamo le favorite, ma per esserlo sul campo dobbiamo lavorare sudare e dimostrare sul rettangolo di gioco se siamo i più forti o no”.

Un obiettivo personale che vuoi raggiungere nella nuova stagione?
“Quest’anno non voglio sbilanciarmi l’unico obiettivo personale quest’anno è migliorare ancora di più sul lato caratteriale. Forza Oplontina”.

Gianfranco Collaro