Futsal C1. La 5a giornata: pari CUS Caserta-Alma Salerno, aggancio Parete, debacle Feldi

Terminato il 5o turno della serie C1 del futsal regionale, nel quale la classifica si è accorciata in virtù del pari tra CUS Caserta e Alma Salerno, ne approfitta il Club Futsal Parete che batte il Marigliano e si appaia in vetta, buona la prima di Iannucci del Real Sant’Erasmo che espugna Pomigliano, finalmente vittoria anche per i lupi biancoverdi del CUS Avellino vittoriosi a Cicciano, ok Trilem Casavatore e Maleventum, giù Miseria e Nobiltà e Feldi Eboli; pari e patta tra Futsal Solofra e Real Caivanese.
La sintesi delle gare in questa 5a giornata del campionato calcio a cinque Campania 2013/14:

FUTSAL PARETE vs. SPORTING MARIGLIANO 7-2
Il “Tamburrino” di Parete non si ferma più. Resiste ma cede la muraglia mariglianese, accorti in difesa e pronti a ripartire: cos√¨ i rossoblu hanno tenuto testa per oltre un tempo agli assalti casertani. L’1-1 all’intervallo faceva presagire una ripresa difficile per i ragazzi di Mangiacapra, ma la crepa creata dai fucilieri del Parete ha fatto cadere il blocco eretto da Lamparelli. Vittoria che vale il primato in coabitazione con l’Alma per il Parete, Sporting Club Marigliano in fondo alla classifica e sempre più solo, nel dopogara accese proteste di alcuni tesserati, mister Lamparelli ha comunicato le dimissioni.

CUS CASERTA vs. ALMA SALERNO 0-0
Non si fanno male le due squadre imbattute in campionato, così a Casagiove si assiste ad una gara equilibrata non solo nel risultato. Due grandi occasioni una per parte non sfruttate, resta intonso il tabellino dei marcatori, un punto che fa bene ad entrambe.

FRIENDS CICCIANO vs. CUS AVELLINO 4-10
Prima vittoria per i ragazzi di Oliva, eppure la gara era partita in salita con la Napolitano’s band che si era portata sul 3-1, ripresa al termine della prima frazione con 3-4. Nella ripresa la vittoria dei lupi porta la firma della doppietta dell’under Brillante e di una tripletta di Borriello, alla fine sarà poker per il giocatore biancoverde.

FUTSAL POMIGLIANO vs. REAL SANT’ERASMO 6-7
Partita che regala emozioni infinite al PalaSport di Pomigliano, ospiti avani per 0-3 e ripresi sul 3-3 in soli dieci minuti. Fioccano i goal da un lato e dall’altro, frutto di micidiali ripartenze rossonere o di attente manovre biancoazzurre. Ma la difesa di Panico non riesce a contenere uno straripante Sorbo, sostenuto dal rinnovato entusiasmo dell’ambiente sammaritano dopo la scossa in panchina che ha portato all’arrivo di Iannucci.

FUTSAL SOLOFRA vs. REAL CAIVANESE 6-6
Gara rocambolesca tra le due compagini, non solo il risultato desta le attenzioni dei presenti, ma anche le decisioni arbitrali. Il punteggio finale è dettato dall’altalena di emozioni che ha visto primeggiare prima l’una poi l’altra compagine, solo nel finale si è giunti al pari grazie al tiro libero di Antonucci. Nel mentre si registra la tripletta del conciaro Negri, ma anche le espulsioni patite dalla dirigenza del Solofra con mister Iannone e il suo vice mandati fuori anzitempo. La direzione di gara del duo Santillo-Zanfino scontenta entrambe, un pari che appare più prezioso per gli ospiti che registrano l’esordio in panchina di mister Orefice.

MALEVENTUM vs. FELDI EBOLI 9-2
Undici minuti. Circa 660 secondi. Meno di un tempo è bastato ai ragazzi di Corino per abbattersi sulla Feldi Eboli, come un tornado la doppietta di Iannelli e le reti di Aquino e Perugini siglano il poker che stende i rossoblu. Serve a poco la strigliata di Taffarel dell’intervallo, nella ripresa il passivo si fa ancor più pesante, una vera e propria debacle per la Feldi che dispone di un roster di tutto rispetto, non da meno quello del Maleventum, che mette in campo maggiore qualità e voglia di vincere sin da subito. Feldi che deve subito dare la scossa alll’ambiente: è già calda la stazione rossoblu, aspettiamoci a breve arrivi o partenze.

MISERIA E NOBILTÀ vs. TRILEM CASAVATORE 0-5
Equilibrata la prima frazione con i maddalonesi che oppongono grinta e cuore alla più quotata formazione ospite, che si porta in vantaggio quasi subito con D’Argenzio. Primo tempo chiuso sul minimo vantaggio, ma nella ripresa i ragazzi di Florio dilagano e fanno la manita al Miseria e Nobiltà. La vittoria odierna riporta i partenopei a ridosso delle zone alte, sprofondano invece i casertani che devono sterzare subito per agguantare un post-season decoroso.

PLANET SCAFATI vs. NAPOLI ARPINO 6-3
Il ciclone Maggio si abbatte sui partenopei. Una prova collettiva quella dei ragazzi di Sansone che riscatta le ultime uscite opache, tra campionato e Coppa, riportando lo Scafati sul podio della graduatoria. Terza sconfitta consecutiva per Izzo&co, che restano penultimi in classifica dopo queste prime 5 giornate.

 

 

Condividi