Flegrea. Due innesti di fuoco per i bacolesi

Due colpi importanti per la Flegrea, che partita in sordina sta cercando di comporre una squadra competitiva per la prossima stagione. Dopo gli arrivi dei giorni scorsi, arrivano nella neo-nata società che sorte sulle ceneri del Monte di Procida, arrivano due tasselli importanti.

Il primo è quello di Giuseppe Costagliola, nella passata stagione proprio tra le fila dei gialloblù del tecnico Marco Mazziotti: “Quest’anno ho sposato questo bel progetto, che vede i presidenti Marasco insieme al mister Carannante: per me è un ritorno con il mister, mi auguro di fare bene quest’anno, ancora di più del precedente anno. Stiamo allestendo una buona squadra, cercherò di fare una stagione ad alti livelli, lo stadio “Chiovato”è casa mia. Aspetto tutti gli sportivi al campo, e spero di fare un buon campionato”.

Il secondo innesto è Pietro Pastore, importante difensore che nella passata stagione ha vestito la maglia della Puteolana 1902. Un passato importante per il classe ’80, che si fa un’idea del girone che verrà: “Inizio una nuova stagione, in una squadra molto giovane, con pochi over, e tutto questo rappresenta uno stimolo in più a fare bene. Ritorno al “Chiovato”, in passato sono stato bene qui, e sono certo che anche quest’anno sarà lo stesso. Voglio fare ancora di più della precedente stagione, in termini di gol realizzati. Sarà un campionato non facile con tante squadre di spessore, Afragolese, Gladiator, Giugliano, Frattese e non escludo sorprese, come l’ Afro Napoli e l’Albanova allenate egregiamente, rispettivamente da mister Ambrosino e mister Mazziotti. Mi auguro che gli sportivi di Bacoli e Monte di Procida ci siano vicini, e saluto con affetto i tifosi della Puteolana 1902″.

Redazione