Feldi Eboli, volpi corsare a Genzano: 0-2 per i rossoblu

Giocare nello stesso campo e contro lo stesso avversario che pochi giorni prima ti ha eliminato da una competizione, non è lo scenario ideale per rialzare la testa. Ci vuole grinta, compattezza, carattere e soprattutto fiducia nei propri mezzi. Tutto questo la Feldi Eboli lo ha messo in campo, andando a prendersi la vittoria per 0-2 sul campo dell’Ecocity Genzano, una vittoria per porta le volpi al momento al quinto posto in classifica.

Un primo tempo giocato su ritmi molto alti tra le due squadre, con la gara molto equilibrata sulla scia della sfida di Coppa Italia di qualche giorno fa. I primi brividi arrivano a metà primo tempo quando Luizinho impegna Dalcin, che compie un miracolo sul suo ex compagno, poi è Capoingro per la Feldi a creare problemi a Mammarella con un tiro dei suoi. Un’altra importante occasione per i rossoblù la crea Marinovic ma senza successo, mentre prima della chiusura di tempo è ancora Dalcin a superarsi su Luizinho lanciato in contropiede.

Dopo un primo tempo a reti inviolate, ci prova De Oliveira a sbloccare la gara per il Genzano, ma anche lui viene fermato da un attento capitano rossoblù. Marinovic prova la stessa giocata del primo tempo, salata il marcatore ma non riesce a metterla dentro complice la gran parata di Mammarella. Il portierone si supera ancora dopo pochi minuti, con un doppio straordinario intervento prima su Selucio e poi sulla ribattuta di Liberti. A meno di 7 minuti dal termine la persistenza della Feldi Eboli riesce però a bucare la difesa dei ragazzi di mister Angelini, trovando il vantaggio con Marinovic, lesto nel ribattere in rete un tiro di Calderolli respinto ancora da Mammarella. Dopo qualche minuto Genzano prova a recuperarla con il portiere di movimento ma Selucio è bravissimo alla prima occasione nel recuperare palla e calciare dalla distanza nella porta sguarnita, è 0-2.

Sale il grido “Feldi, Feldi” dei tifosi rossoblù nel silenzio del PalaCesaroni, con le volpi che inanellano il terzo successo consecutivo in campionato e il quarto risultato utile consecutivo considerando il pareggio in Coppa Italia proprio contro il Genzano. Il tecnico dei romani analizza così la sconfitta dei suoi: “Gara maschia, alla fine è stata decisa da un episodio. Abbiamo avuto anche noi le nostre occasioni e dovevamo sfruttarle meglio, altrimenti se non segni non vinci. Ricordiamoci che la Feldi è campione d’Italia in carica e oggi sicuramente avevano più motivazioni di noi”, chiosa mister Angelini.

Euforico invece mister Salvo Samperi, il tecnico siciliano fa i complimenti ai suoi ragazzi e sottolinea l’importanza della vittoria su un campo così difficile:

“Oggi i ragazzi hanno sfoderato una prestazione sontuosa contro un avversario fortissimo e con un roster lunghissimo, siamo felici per questa vittoria. Il nostro obiettivo è prima quello di raggiunere i playoff e poi arrivare lì con la rosa al completo per vedere cosa succederà”.

Ora ci sarà il turno infrasettimanale, martedì 27 febbraio al Palasele di Eboli il derby contro la Sandro Abate Avellino.

ECOCITY GENZANO-FELDI EBOLI 0-2 (0-0 p.t.)
ECOCITY GENZANOMammarella, Bissoni, Pina, Pedrinho, De Oliveira, Di Ponto, Romano, Gastaldo, Fantacele, Lo Cicero, Barra, Luizinho. All. Angelini

FELDI EBOLIDal Cin, Venancio, Marinovic, Liberti, Braga, Montefalcone, Degan, Caponigro, Calderolli, Galliani, Restaino, Selucio. All. Samperi

MARCATORI: 13’00” s.t. Marinovic (F), 18’20” Selucio (F)
AMMONITI: Luizinho (E), De Oliveira (E), Caponigro (F)

ARBITRI: Vincenzo Cannistra’ (Catanzaro), Gianluca Rutolo (Chieti) CRONO: Stefania Candria (Teramo)