FC Sorrento-Pol. Santa Maria 2-0. Vitale e Savarese regalano la vittoria ai rossoneri

Diciassettesima giornata di campionato di Eccellenza, nel girone B il Sorrento ha affrontato, tra le mura amiche dello stadio “Italia”, il Santa Maria Cilento. Una vittoria per gli uomini di Coppola, grazie alla rete di Ciccio Vitale nella prima frazione di gioco.

IL MATCH – Mister Coppola manda in campo un 4-3-3 spregiudicato con Pezzella tra i pali, Cioffi, Terracciano Ammendola e Bolzan in difesa. A centrocampo Esposito Lauri, Vitiello e Fontanarosa. In attacco le tre bocche di fuoco Vitale, Favetta e Marcucci. La risposta dei cilentani è un modulo speculare, per provare a rispondere colpo su colpo. Avvio di gara con le squadre che si studiano a centrocampo, provando a cercare gli spiragli giusti per poi portare l’affondo. I rossoneri, oggi in tenuta bianca, provano a gestire la palla e attaccare, ma la difesa del Santa Maria è attenta. Il risultato si sblocca solo al dodicesimo, quando Vitale, tutto solo sul secondo palo, devia la palla in rete, beffando Iezza. A vantaggio acquisito, gli uomini di Coppola gestiscono il vantaggio, mentre i giallorossi provano a reagire. Si arriva alla mezz’ora che la partita pende ancora a favore del Sorrento contro una compagine cilentana che prova a costruire gioco, ma fatica ad arrivare sotto porta. Il Sorrento cala di ritmo e la gara perde di intensità, gli ospiti non riescono mai a creare occasioni importanti e si va a riposo con il risultato fermo sull’1-0, grazie alla rete di Vitale.

Nella ripresa, la gara inizia a farsi più dura, gli uomini di Guariglia provano a far sentire la loro presenza anche sul piano fisico. Intanto il risultato resta invariato, con i giallorossi che provano a trovare la via del pareggio, senza però riuscirci. Al quarto d’ora esce Vitale, che con la sua rete sta decidendo il match, al suo posto Ciccio Scarpa. Sostituzione anche tra le fila del Santa Maria, con Botura che prende il posto di Rizzo, in attacco. Il Sorrento preme sull’acceleratore per cercare la rete della sicurezza. Su di un errore di Vitiello si innesca il contropiede degli ospiti, ma i rossoneri si salvano dal pareggio. Mister Guariglia prova ad aumentare il peso offensivo inserendo anche Mascolo, al posto del centrocampista Della Ventura, sbilanciando cos√¨ la sua tattica nella speranza di pareggiare il match. Alla mezz’ora dalla ripresa di gioco, il Sorrento conduce ancora per 1-0 contro il Santa Maria Cilento, che sembra iniziare a sentire la fatica. Nel finale di gara il neo entrato Savarese, realizza la seconda rete del match, che consegna difatti la vittoria al Sorrento, il numero 18 dei rossoneri con un preciso diagonale spedisce in rete su sponda di Marcucci, su azione iniziata da Fontanarosa. I cilentani restano in dieci per espulsione, su somma di ammonizioni, per Selva, che anticipa di qualche minuto la doccia, rispetto ai suoi compagni di squadra. In pieno recupero Scarpa si vede salvare sulla linea di porta un pallonetto che sembrava destinato alla rete. Terminati i quattro minuti di recupero concessi dal signor Mirabella di Napoli, la gara volge al termine con il successo del Sorrento che torna vittorioso allo stadio Italia.

FOOTBALL CLUB SORRENTO – POLISPORTIVA SANTA MARIA CILENTO: 2-0 (1-0 pt)

FC Sorrento (4-3-3): Pezzella; Cioffi, Terracciano, Ammendola, Bolzan; Vitiello, Esposito Lauri, Fontanarosa; Vitale (16′ st Scarpa F.), Favetta (38′ st Savarese), Marcucci (44′ st Minicone). A disp.: Santaniello, Raimondi, Paradisone, Serrapica. All.: Coppola

Pol. Santa Maria (4-3-3): Iezza; Rodio, Magliocca, Cardinale, Conte; Della Ventura (25′ st Mascolo), Rizzo G., Selva; Esposito, Scarpa P., Rizzo F. (18’st Botura) A disp: Bilancieri, Finaldi, Amita, Gallo, Serrone. All.: Guariglia

marcatori: 12′ Vitale (S), 41′ Savarese (S)

direttore di gara: il sig. Domenico Mirabella della sez. di Napoli
assistenti: i sigg. Simone Conte e Gaetano Vitale della sez. di Napoli

ammoniti: Della Ventura (SM), Vitale (S), Selva (SM)
espulsi:
angoli: 3-0
recupero: 0′ pt, 4′ st

Dal nostro inviato allo stadio “Italia” di Sorrento – Gianfranco Collaro

Condividi