F1. GP India. Via libera della Corte Suprema, Vettel vola nelle libere

Via libera ufficiale al Gran Premio d’India, in programma domenica sulla pista del Buddh International Circuit, alla periferia di Nuova Delhi. La Corte suprema ha infatti rinviato alla prossima settimana l’esame del caso di una presunta evasione fiscale da parte degli organizzatori della sedicesima prova del Mondiale di Formula 1, accusati con una denuncia, presentata nei giorni scorsi, di non aver pagato le tasse sui biglietti venduti nel 2011, in occasione della prima edizione della corsa.
Nella stessa denuncia si chiedeva l’annullamento del Gp ma il giudice, rinviando l’esame del caso, ha di fatto dato l’ok allo svolgimento di una gara che potrebbe incoronare campione del mondo, per la quarta volta di fila, il tedesco della Red Bull Sebastian Vettel, subito il piu’ veloce nelle prime prove libere
Sebastian Vettel e’ stato il piu’ veloce nelle prime prove libere del Gran premio d’India, 16esima (su 19) prova del mondiale di Formula 1 che si disputera’ domenica al Buddh Internationl Circuit (60 giri per 307,249 km). Il pilota tedesco della Red Bull, a caccia del suo quarto titolo iridato consecutivo, ha fatto segnare il tempo di 1’26″683, precedendo di 188 millesimi l’australiano e compagno di squadra Mark Webber (1’26″871), di 216 il tedesco della Mercedes Nico Rosberg (1’26″899) e di 307 lo svizzero con passaporto francese della Lotus-Renault Romain Grosjean (1’26″990).
Male le due Ferrari: il brasiliano Felipe Massa si piazza ottavo a 1″009 da Vettel (1’27″692), Fernando Alonso accusa problemi al cambio e termina addirittura 12esimo a 1″531 (1’28″214), completando solo sei giri. Sprofonda la Lotus-Renault di Kimi Raikkonen: il finlandese, futuro ferrarista, e’ 17esimo a 2″047 dalla vetta (1’28″730). (agi.it) .

Condividi