il Presidente Napolitano e il DS Angri

ESCLUSIVA. Saviano C5, parla il DS Angri: “A breve un top player”

Vincenzo Angri, classe ‚Äò 85, esordisce nel futsal campano a difesa dei pali del Marigliano ai tempi degli Oranges, poi la Mecobil con cui vince la C2, Azzurra San Vitaliano, Parthenope e di nuovo Marigliano. Poi il calcio a 11, dove ha inizio la sua carriera da Direttore Sportivo, si cimenta quasi per gioco nel ruolo, ma l’amore per il futsal resta intatto.
Fa ritorno al pallone a rimbalzo controllato quando arriva la chiamata del Lausdomini C5 in serie D, un’annata tra alti e bassi sportivamente, ma lui svolge appieno il suo compito. Finita la stagione arriva l’opportunità offerta dal patron Napolitano del Città di Carnevale Saviano C5, scocca subito la scintilla.
In poche settimane infervora una piazza già calda, la tifoseria neroverde vede sfilare sul tappeto delle presentazioni Paolino Notaro, Checco Morlando, Angelo Esposito, Emanuele Volonnino, registrando anche una rinuncia, quella di Nenè Ciabatta che si rimangia la parola data per cercare chance in serie B. Ma ecco l’intervista al DS Angri in esclusiva per SPORT CAMPANIA.

Per regalare ai tifosi e al mister una squadra ancor più valida, sta mettendo su un ottimo parco giocatori, dopo la rinuncia improvvisa di Nenè, diversi ottimi arrivi, da quanti sarà composta la rosa?
Già in un comunicato precedente, avevo detto che i tifosi del Saviano meritano vittorie, quindi anche per quanto imposto dal patron Napolitano, ho deciso di puntare subito su giocatori di spessore e di una certa esperienza. Nessuno ha bisogno di presentazioni tra quelli finora arrivati, come il portiere Angelo Esposito, ex Barrese e Marigliano; il centrale Francesco Morlando, ex Marigliano ed Afragola; Emanuele Volonnino, ex Sparta e giovanissimo, ma già con grande esperienza e classe da vendere, anche lui un lusso per questa categoria; l’ottimo Paolino Notaro, savianese doc prelevato dal Futsal Marigliano. Per la questione Nenè che dire, ci eravamo accordati con tanto di presentazione, poi il diretto interessato ha scelto un’eventuale serie B, che ancora non è sicura. In ogni caso stiamo facendo di tutto per consegnare a mister Giugliano un roster di 16/17 persone, tutte valide e professionali per svolgere un campionato di vertice.

Il momento storico impone una riflessione, progettare il futuro sembra avere una sola via: i giovani. Come vi disporrete sul Settore Giovanile?
Puntiamo molto sui giovani, perchè sono la base di questo calcio a 5, che tra fusioni e scomparse di società non sta vivendo un momento tranquillo. Solo con progetti a lungo termine e senza fare passi molto lunghi, si potrà ritornare ad un calcio a 5 sano e pieno di emozioni come qualche anno fa.

Nella prossima stagione giocherete sul sintetico di Saviano, ma il vero futsal è quello giocato al chiuso, non avete mai pensato a trasferirvi in una struttura diversa?
Il sintetico di Saviano è un ottimo campo, e per la prossima C2 sarà il campo di casa. Però chiunque sarebbe tentato dalla voglia di giocare sul parquet‚Ķ

C’è chi dice Stiano, chi Di Palma, chi che preferisce un pivot, ci vuole svelare il prossimo colpo in canna?
Su ogni trattativa ci riuniamo noi della società e scambiamo pareri, c’è molta sintonia tra noi dello staff. Sono sincero per Federico Stiano, mio grande amico, ci sono stati contatti, ma il nostro è un progetto a lungo termine e c’è un budget da rispettare, poi chssà tutto è possibile. Sul discorso Di Palma stiamo attendendo novità, se ci sarà modo ci muoveremo di conseguenza. Ieri abbiamo annunciato Contursi, che si è svincolato dall’ex società (Futsal Sbarra n.d.r.). Non posso rivelare altri nomi anche per rispetto della società, ma posso dirvi che stiamo trattando un altro top player, non faccio nomi essendo una trattativa molto delicata e difficile, nei prossimi giorni ci saranno ulteriori sviluppi.

Direttore, un mercato da regina per la compagine di Napolitano, insomma fate davvero sul serio, la promozione come obiettivo dichiarato per la stagione?
Anzitutto devo ringraziare il presidente Napolitano, che con la sua serietà, passione e professionalità ha reso più facile il mio compito, cioè far arrivare determinati giocatori di spessore. A dire la verità non mi piace prefissare le cose o sbilanciarmi, puntiamo a un campionato di vertice o di zona playoff, poi tutto quello che viene in più ce lo terremo stretto. Come ribadito in precedenza, la tifoseria di Saviano merita di vincere e noi stiamo mettendo su la squadra che merita questo pubblico, sempre molto caloroso nei nostri confronti.

La redazione di SPORT CAMPANIA ringrazia il DS Enzo Angri per l’intervista esclusiva.

Condividi