Eccellenza, semifinali nazionali playoff: vince l’Agropoli, sconfitto il Gladiator

Giornata agrodolce per le squadre campane impegnate nelle semifinali nazionali di Eccellenza. L’Agropoli trionfa 3-2, seppur a fatica, contro il Roseto, mentre il Gladiator perde 2-1 sul campo del Canicatt√¨.

Al “Guariglia” l’Agropoli si presenta con numerosi squalificati tra cui Natiello, Capozzoli e Mustone più l’infortunato Francesco Russo, assenze che si faranno sentire durante il corso della gara. Dopo i primi minuti di studio, l’Agropoli mette a segno la rete del vantaggio siglata da Raimondi al 20′ che, di testa, batte Curci in una mischia in area. La gioia cilentana dura soltanto due minuti, infatti sul successivo calcio d’angolo, gli ospiti realizzano il gol del pareggio firmato da D’Aries il quale mette la palla alle spalle di Capone approfittando di una dormita difensiva. L’Agropoli prova a rialzarsi ed a produrre gioco, ma gli ospiti risultano abbastanza pericolosi sulle ripartenze. Nella ripresa la gara continua ad essere abbastanza equilibrata anche se in campo sembra evidente la superiorità tecnica dell’Agropoli. Al 64′ ancora un’indecisione difensiva permette al Roseto di portarsi addirittura in vantaggio con il gol di Melino che batte Capone dal centro dell’area piccola. Il tecnico Esposito prova a reagire inserendo Limatola, Doto e Pirone, calciatori che si riveleranno fondamentali nelle fasi finali del match. Al 67′ l’Agropoli si procura un calcio di rigore con Doto, alla battuta va Limatola che batte Curci con freddezza. Il resto della gara vede i padroni di casa costantemente in attacco fino all’86’ quando Doto serve in area Pirone, il quale, di testa, mette a segno il gol che bloccherà il match sul 3-2. Vittoria importante per l’Agropoli che avrà due risultati su tre a disposizione per la partita di ritorno a Roseto Valfortore.

INTERVISTE AL PRESIDENTE CERRUTI E L’ALLENATORE ESPOSITO (AGROPOLI)

Interviste realizzate da Francesco Nettuno e Stefano Esposito

Risultato negativo per il Gladiator che fallisce la semifinale d’andata perdendo 2-1 sul campo dei siciliani del Canicatt√¨. La formazione campana riesce a portarsi in vantaggio al 37′ grazie al “solito” Liccardi, ma due minuti dopo la squadra locale mette a segno la rete del pareggio firmata da Rosella. Il gol del definitivo 2-1 per il Canicatt√¨ arriva nella ripresa, precisamente al 64′ quando D’Angelo permette alla sua squadra di aggiudicarsi la gara d’andata. Nonostante la sconfitta i nerazzurri possono ancora ribaltare il risultato nella gara di ritorno grazie al gol segnato in trasferta e la possibilità di portare a casa la finale segnando un gol e non subendone alcuno.