Cremonese-Napoli 1-4. Sfatato il tabù Zini, azzurri al comando della Serie A

Il Napoli sfata il tabù dello Zini conquistando la vittoria e il primo posto in classifica. Gli azzurri superano la Cremonese, infilando la settima vittoria stagionale. Un poker, quello messo a segno dei partenopei, in un secondo tempo in cui sembrava potersi complicare il cammino di Di Lorenzo e compagni.

POLITANO DI RIGORE

In avvio Rrahmani protagonista di un’azione personale, in cui il centrale azzurro colpisce la traversa. Un Napoli che fa subito la partita, spingendo nella metà campo avversaria alla ricerca del vantaggio. La Cremonese è però viva, resiste come può alle offensive partenopee e prova anche a rendersi pericolosa dalle parti di Meret. Risultato bloccato sul pareggio, ma la partita è viva con gli azzurri che impongono il proprio gioco contro una compagine grigiorossa battagliera e volenterosa.

Gli uomini di Spalletti proseguono con la propria manovra insistita. Kvaratskhelia, tra i migliori in campo, poco dopo al 23esimo conquista un calcio di rigore, per un leggero contatto in area con Bianchetti. Dagli undici metri si presenta Politano, che spiazza Radu e porta in vantaggio il Napoli. Reazione timida dei padroni di casa, che però provano a crescere col passare del tempo. Un match frizzante quello dello Zini, il Napoli spinge per il raddoppio, ma trova una Cremonese raccolta bene in difesa, che lascia pochi spazi. Le squadra vanno a riposo con Di Lorenzo e compagni avanti di misura.

NAPOLI AL COMANDO DELLA SERIE A

Al ritorno dagli spogliatoi, Alvini opera il suo primo cambio, mandando in campo Okereke al posto di Ascacibar, aumentando il peso in zona d’attacco. Ad inizio ripresa il Napoli va vicino al raddoppio con Raspadori, che trova un attento Radu a negargli la gioia del gol. Botta e risposta, la Cremonese raggiunge il pareggio con Dessers, alla sua prima rete in Serie A. Il pareggio galvanizza i padroni di casa. Il match è vibrante con occasioni per ambo le parti. Se Okereke fa tutto bene, ma trova solo l’esterno della rete, Raspadori spara su Radu. Il risultato resta fermo sul pareggio e Spalletti opera il primo cambio inserendo Simeone per Ndombele.

Sfida in sostanziale equilibrio, i calciatori in campo si danno battaglia, sportivamente parlando. Tanta intesità e ritmi che non accennano a calare. La Cremonese si difende bene, allo stesso modo anche il Napoli. Il risultato cambia in favore gli azzurri. Mario Rui pennella il cross perfetto per il neoentrato Simeone, che trova i tempi giusti per staccare e buca Radu. Sfortunato il Napoli, che perde Rrahmani per infortunio, al suo posto Ostigard.

Non demordono i grigiorossi, ma in pieno recupero il Napoli chiude i conti con Lozano, servito perfettamente da Kvaratskhelia. Azzurri dilagano con Olivera, che su azione da calcio d’angolo firma il poker partenopeo.

Termina così, il Napoli si prende il primo posto in solitaria in Serie A.

TABELLINO DI GARA
US CREMONESE – SSC NAPOLI 1-4

Cremonese (4-2-3-1): Radu; Sernicola, Bianchetti, Lochoshvili, Valeri (72′ Buonaiuto); Ascacibar (80′ Ciofani), Meite; Zanimacchia (46′ Okereke), Afena-Gyan (62′ Escalante), Quagliata; Dessers (72′ Aiwu). A disposizione: Carnesecchi, Saro, Acella, Baez, Milanese, Ndiaye, Okereke, Pickel, Saro, Vasquez. Allenatore: Massimiliano Alvini

Napoli (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani (82′ Ostigard), Min-Jae, Mario Rui (82′ Olivera); Anguissa, Lobotka, Ndombele (57′ Simeone); Politano (73′ Lozano), Raspadori (73′ Zielinski), Kvaratskhelia. A disposizione: Sirigu, Marfella, Demme, Elmas, Geatano, Jesus, Zanoli, Zedadka, Zerbin. Allenatore: Luciano Spalletti

marcatori: 26′ Politano (N), 47′ Dessers (C), 76′ Simeone (N), 90’+3′ Lozano (N), 90’+6′ Olivera (N)

ammoniti: Zanimacchia (C), Sernicola (C), Valeri (C)

recuperi 1’pt, 5’st

direttore di gara: Abisso
assistenti: De Meo e Mondin
IV uomo: Sacchi
VAR – AVAR: Di Bello – Paganessi