Cosenza-Benevento 1-0. Il grande ex strega i giallorossi, basta Camporese

Finalmente si recupera il match tra Cosenza e Benevento, valido per il recupero della 28^ giornata del campionato di Serie B. Ci sono delle modifiche alla formazione giallorossa. Resta invariata la difesa, mentre a centrocampo si rivede Viviani dal primo minuto che prende il posto dello squalificato Calò. In avanti c’è Farias, considerato l’infortunio di Insigne. Si tratta di uno snodo importante della stagione per entrambe le squadre: il Benevento vuole agganciare il secondo posto, mentre i padroni di casa cercheranno di compiere una impresa per ottenere punti preziosi nell’ottica salvezza.

La cronaca

Subito grande intensità in terra Calabrese,punti importanti in palio per entrambi. Carraro da punizione disegna una traiettoria liftata per la testa di Rigione,Ionita si va a sovrapporre in muro e salva. Ancora Cosenza in ripartenza veloce, Larrivey con una gran botta dalla distanza respinta da Paleari che deve uscire a contrasto sull’accorrente Caso. Calabresi grintosi e in palla, Benevento quasi in difficoltà. Ospiti che per la prima volta pervengono dalle parti di Matosevic, gran palla di Viviani ad imboccare Farias tutto solo con il portiere croato,palla in curva.

Rigione da due passi da situazione di corner, colpito Paleari che resta giù con il centrale dei Lupi che deposita a rete a gioco già fermo. Si addormenta così sullo 0-0 il primo tempo, meglio il Cosenza.

Ripresa dove sembra regnare il nulla fin quando non arriva la nuova occasione dei Lupi, stavolta è Florenzi a presentarsi al tu a tu con Paleari con tiro successivo debole e frettoloso,facile per il numero 29 Sannita. Farias inventa e sventaglia per Letizia,Forte ci mette la punta trovando il piedone di Matosevic a mettere in angolo. Sembra scorrere sui binari della noia, sullo 0-0 ma a 3 minuti dalla fine cade il Benevento. Dagli sviluppi di calcio d’angolo il grande ex Camporese insacca a rete di testa, girata forte e a sorprendere gli avversari. Cosenza clamorosamente avanti,Benevento in grossa difficoltà e meritatamente sotto.

Fallisce l’aggancio al secondo posto da parte del Benevento che viene sconfitto dal Cosenza. I giallorossi hanno sprecato molte occasioni da gol, ma alla fine l’ha decisa l’ex Camporese con un colpo di testa a pochi minuti dalla fine.

Cosenza (3-5-2): Matosevic; Vaisanen, Camporese, Rigione; Di Pardo (44’st Liotti), Gerbo (18’st Kongolo), Carraro, Florenzi, Situm; Caso (44’st Zilli), Larrivey (27’st Pandolfi). A disp.: Sarri, Vigorito, Venturi, Palmiero, Vallocchia, Arioli, Hristov, Ndoj. All.: Bisoli

Benevento (4-3-3): Paleari; Elia (27’st Moncini), Barba, Vogliacco, Letizia; Ionita (39’st Brignola), Viviani, Acampora; Improta, Forte, Farias (18’st Tello). A disp.: Manfredini, Gyamfi, Petriccione, Foulon, Insigne, Sau, Masciangelo, Talia, Pastina. All.: Caserta

Arbitro: Sozza di Seregno. Assistenti: Imperiale e Tolfo. IV ufficiale: Saia. VAR e AVAR: Di Paolo e DI Monte