Coppa Italia.Savoia-Matera 2-0. Le pagelle degli oplontini

Ecco i voti degli oplontini al termine del match di Coppa Italia vinto dal Savoia 2-0 contro il Matera.

Ecco le pagelle:

Maiellaro 6,5: Si fa trovare sempre pronto su ogni pallone. Ordinato e attento, non sbaglia niente, ottima prestazione per il portierino biancoscudato.
Criscuolo 6,5: Spinge sulla fascia in fase offensiva, ma copre bene anche in fase difensiva. Intraprende una battaglia con Oliveira durata per tutta la gara.
Mocerino 6,5: Ordinaria amministrazione per il terzino classe ’94,non rischia troppo quando deve coprire, sempre vigile sulla sua fascia.
Stendardo 7: Una colonna dorica. Tutti gli attacchi dei lucani si infrangono sul muro difensivo innalzato da Mariano e dal suo compagno di reparto Manzo.
Manzo 7: Collabora alla perfezione con Stendardo, dimostrando che può fare concorrenza per una maglia da titolare ad ogni gara.
Gargiulo 7: Sempre bello vederlo in campo, con eleganza e stile, interpreta perfettamente la gara. Recupera e smista palloni a destra e a manca. Dal 68′ sostituito da Viscovo 6: meritata la sufficienza per il classe ’96.
Di Pietro 6,5: Cerca in tutti i modi di spezzare il gioco avversario, lotta e picchia tanto a centrocampo.
Bizzarro 6,5: Primo tempo in chiaro scuro per lui, poi nella ripresa emerge ed è proprio lui a servire l’assist a Longo per il vantaggio oplontino.
Scapra 6,5: Buon primo tempo quello del capitano oplontino, sostituito nella ripresa da Longo 7: realizza la seconda rete in quattro giorni subentrando dalla panchina, poi si fa male e al suo posto entra Tiscione 6: entra e fa sentire subito la sua presenza, però è troppo tardi per esprimersi al meglio, la sufficienza è comunque guadagnata.
Esposito 7: Delizia in più occasioni la tifoseria locale con splendide giocate individuali, realizza la rete del definitivo due a zero, dimostrando di avere la stoffa per poter diventare qualcuno. Ricordiamolo è solo un ’95.
Del Sorbo 6,5: Nel primo tempo fa salire tanto al squadra e si limita a fare da boa d’attacco. Nel secondo tempo fa tremare la traversa pochi istanti prima del raddoppio oplontino.

Mister Feola 7: Cambia sette undicesimi della formazione scesa in campo sia all’esordio con il Torrecuso e sia domenica scorsa contro il Rende, la mossa paga bene e porta a casa un’altra vittoria importante. Non poteva immaginare un inizio stagionale migliore, il lavoro sta pagando quanto desiderato.

 

FONTE FOTO: SPORTCAMPANIA.IT