Coppa Italia. Ischia-Frosinone 0-0. Campani e laziali fermi sul pareggio

ISCHIA 0

FROSINONE 0

ISCHIA: Mennella, Pedrelli, Tito, De Francesco, Rainone, De Giorgi, Longo, Catinali, Arcamone (Cucinotta dal 22′ s.t.), Liccardo (Alfano dal 9′ s.t.), Masini (Austoni dall’1 s.t.). A disp. Taglialatela, Lubrano, Cascone, Cirelli. All. Campilongo.

FROSINONE: Mangiapelo (Palombo dal 43′ s.t.), Frabotta, Santilli (Jacob dal 28′ s.t.), Bertoncini (Altobelli dall’8′ s.t.), Gucher, Formato, Gori, Carrus, Paganini, Cesaretti, Aurelio. A disp. Menicucci, Proietti, Benedetti, Neccia. All. Stellone.

ARBITRO: Formato.

NOTE: ammoniti: De Giorgi (I), Formato e Gucher (F). Angoli 6 a 5 per il Frosinone.

ISCHIA – Non c’è il solito gol di Masini, stavolta la squadra di Campilongo rimane a secco in Coppa Italia, ma per 45′ chi è venuto al “Mazzella” si è divertito. Ischia e Frosinone, nonostante le formazioni largamente rimaneggiate per il turn over, hanno dato vita ad un primo tempo piacevole, giocato molto bene da entrambe le formazioni. Pochissima gente sugli spalti, e in proposito il segretario generale gialloblu Pino Iodice precisa: “La società ha stabilito l’orario d’inizio alle ore 14 su richiesta del Frosinone”.

Alle 14,02 è arrivato il primo tiro in porta. Protagonista il laziale Cesaretti, che alla fine sarà il migliore dei suoi. Grande intervento di Mennella e pallone deviato in angolo. Lo stesso Cesaretti al 20′ sfrutta un errore a centrocampo dell’Ischia e smarca Paganini davanti al portiere isolano. Stavolta Mennella non può intervenire, ma la conclusione finisce ugualmente a lato. Grande palla gol sciupata dal Frosinone.

E l’Ischia? Non sta a guardare. Gioca molto bene la squadra di Campilongo, come del resto è sempre avvenuto in Coppa Italia, e nel primo tempo crea numerosi pericoli sotto la porta di Mangiapelo. Da segnalare, in particolare, una bella azione Arcamone-De Francesco-Tito (gran botta dell’esterno alta di un soffio), un’azione personale di De Francesco nel cuore dell’area avversaria con tiro di poco a lato, una conclusione di Longo dal limite che non ha miglior fortuna e un gran tiro di Catinali di poco alto al termine di un’insistita azione dell’Ischia che aveva portato al tiro anche Pedrelli (parata di Mangiapelo) e Longo (conclusione respinta da un difensore).

La ripresa, invece, non riserva particolari emozioni. La palla-gol più importante capita sui piedi di Gori, ma il laziale tutto solo davanti a Mennella la spreca calciando alto. L’Ischia si fa viva soprattutto nelle battute finali con un gran tiro di De Francesco (il migliore dei gialloblu assieme a Rainone e Tito) che trova come ostacolo la schiena di Austoni, e con un contropiede del giovane Cucinotta anticipato di un soffio dall’uscita di Palombo, subentrato a Mangiapelo.

Prossimo appuntamento in Coppa Italia per i gialloblu in casa della Salernitana. Seconda partita del girone a tre la cui classifica per il momento è la seguente: Frosinone e Ischia 1; Salernitana 0. La vincente del girone approderà alle semifinali.

Condividi