Cittadella-Benevento 1-2. Le voci dei giallorossi, Moncini: “Giornata particolare, al gol esploso”

Maggio:”La mia arma è la voglia. Cerco di dare sempre il mio contributo. Finch√© ho voglia e mi diverto continuo, anche a 40 anni. Penso che non abbiamo rischiato nulla. Noi non riuscivamo ad impostare il gioco ma l’importante è aver portato a casa il risultato che era la cosa più importante. Ogni partita è una storia a s√©, da ora sarà tutto più difficile perch√© tutti ci conoscono. Al gol di Iori ho pensato che era una giornata storta, al mio gol sono andato sotto la curva perch√© era una liberazione. La dedica è ai tifosi e a mia moglie che oggi compie gli anni oltre che per i miei genitori. “

Moncini:” √à stata una giornata particolare per me tornare qui. Al gol di Iori sono rimasto molto male nonostante avessi segnato. Al gol del capitano sono esploso perch√© i tre punti erano fondamentali. Spero di fare gol sotto la curva presto perch√© oggi non era il caso di esultare. Anche quando soffriamo riusciamo a fare qualcosa per vincerla è questo conta per vincere un campionato.”

Inzaghi:” Nel primo tempo un paio di occasioni non pulite, poi con l’uomo in più per un 15 minuti non mi sono piaciuti, troppo contratti. Sono 3 punti devastanti perch√© mettere 15 punti tra noi e la seconda oggi è fondamentale. Su Maggio non ho parole, 36 anni e merita di fare la differenza che fa. Insigne oggi meritava di giocare e non mi ha deluso. I ragazzi sono stati pazzeschi come sempre anche chi non entra è sempre il pronto ad esultare. Su Hetemaj nessun problema, solo un mio bisogno di cambiare disposizione per fargli male con l’uomo in più. Quando hai questa rosa non sono bravo io ma la società che mi mette a disposizione calciatori per me unici. A me interessa tanto stare a +15 sulla seconda, ma dobbiamo stare svegli e coi piedi a terra come già detto gioved√¨. “

Domenico Esposito