Cavese-Pomigliano 2-1. Le pagelle dei granata

Continua la striscia negativa della banda Seno, dopo le sconfitte con Akragas e Torrecuso, ecco centrato il “tris” con la più quotata Cavese. Granata in ripresa, ma oltre al cuore sembra esserci ben poco. Il mercato si chiude marted√¨ e, con gli allontanamenti dei vari senatori, sembra indispensabile agire in questo senso. Ecco la partita dei granata a raggi X, con i giudizi della Redazione di Sportcampania.it:

Di Costanzo voto 6: Sicuro nelle prese alte e negli interventi sulle conclusioni dalla distanza, non può nulla sui due gol.
Candrina 5.5: Una gara anonima dell’ex Campobasso. Da uno col suo curriculum ci si aspetta qualcosa in più, specie dal punto di vista della personalità. Pomigliano non ha ancora visto il vero Candrina. Dal 60′ Festa 6: Mezz’ora onesta, nulla di più n√© di meno.
Schioppa 6: Più sicuro del suo compagno di reparto, Alessio Schioppa gioca una gara diligente, con pochissimi errori e tanta sostanza.
Varriale 5.5: Molto più pericoloso in attacco, dove di testa crea non pochi grattacapi ai “colleghi” cavesi, pecca di superficialità in occasione dell’1-0 di De Rosa, concedendogli la conclusione di destro, che il 10 bianco-blu tramuta in gol.
Moscarino 6.5: Una delle rare note lieta di questa trasferta per i granata. Gioca con intelligenza, grinta e personalità sia da terzino sinistro che sull’out destro.
Cantone 5: Clamoroso passo indietro dell’esterno made in Pomi dopo l’ottima prova con il Termoli. In queste partite di calci, più che di calcio, è indispensabile non mollare nemmeno un centimetro, oggi il nostro ragazzo non c’è riuscito. Rimandato.
Cerchia 5.5: Troppo poco. Fosse stato un “under” avrebbe forse meritato un mezzo voto in più, ma da uno della sua esperienza è lecito attendersi quel pizzico di qualità in più per il tanto atteso “salto”. Nulla di tutto questo al Lamberti.
Caiazzo 5.5: Uno dei meno peggio, risulta molto combattivo ma macchia la sua prestazionde sbagliando qualche pallone (facile) di troppo. Esce quando Seno decide (invano) di cambiare volto ai suoi. Dal 60′ Arenella 5.5: Sbaglia due cross che potevano rivelarsi importanti.
Manco 6.5: I primi 45′ sono un monologo del piccolo fantasista granata, che paradossalmente crea i maggiori grattacapi alla retroguardia avvesaria quando si ritrova a giocare da “10” puro, dietro le due punte. Nella ripresa perde mordente e cala vistosamente ma gli spunti offensivi del Pomi, vedi il gol di Manfrellotti, portano sempre la sua firma.
De Micco 5.5: Un fenomenale intervento di De Luca gli nega la gioia del pareggio, per il resto tocca pochi palloni, isolato come si ritrova nell’area cavese.
Romano 5: La corsa e la volontà sono da medaglia al merito, ma oggi non è per nulla la sua giornata, Seno se ne avvede e lo lascia negli spogliatoi. Dal 46′ Manfrellotti 6.5;Decisamente meglio del suo compagno, il baby bomber mostra buone qualità facendo tanto movimento. Segna il primo gol del campionato granata.
All. Seno 5.5: Si erge a parafulmini di un Pomigliano in piena bufera. I risultati, però, non sono dalla sua. Il suo Pomigliano, per antonomasia stretto e dinamico, non ha una vera impronta di gioco e deve affidarsi spesso all’estro di Manco. Quando arriva il pallone l√¨ davanti, però, sembra manchi ancora qualcosa.