Catania. De Canio: “Con la Juve servono coraggio e umiltà”

“Loro devono fare un assalto a Fort Apache. La Juve è forte e gioca cos√¨, noi dovremo difenderci e contrattaccare, essendo bravi e sperare che non siano nella giornata migliore. Il calcio ci ha abituato a situazioni di questo genere, come la sfida di domani: la Juve è la squadra che ha vinto gli ultimi due scudetti, è forte, e anche con il Genoa è stata straripante. Però ogni gara ha una storia a sè e noi ce la giocheremo, cercando di fare l’impossibile per portare a casa i tre punti. Comunque dobbiamo provarci, anche in mezzo a tante difficoltà perchè il valore dell’avversario è grande”. Queste le parole del tecnico del Catania, Gigi De Canio sulla gara con la Juventus dopo il pareggio in casa contro il Sassuolo. “Serve coraggio, umiltà, ma anche la voglia di dare tutto. Il campionato non sarebbe finito se vincessimo, non vorrebbe dire niente: sarebbe solo un momento positivo e basta. Saremmo comunque in lotta per la salvezza, questa è la nostra dimensione. Sarebbe una iniezione di fiducia per la classifica, la strada è questa, mantenere sempre lo stesso atteggiamento e la stessa mentalità. E’ importante la consapevolezza della propria dimensione, cos√¨ nessuno potrà pensare cose diverse”, aggiunge il tecnico, atteso dal doppio impegno con Juve e Napoli. “Voglio rivedere la grinta del primo tempo col Sassuolo ma anche una miglior gestione dei momenti di difficoltà, che con squadre come Juventus e Napoli saranno naturali. Sono cose che verranno fuori col tempo, ci lavoreremo”. (Adnkronos.com)

 

 

Condividi