Casertana. Il Tar accoglie l’istanza di anticipazione della Camera di Consiglio

La Casertana prosegue con decisione la propria battaglia legale per continuare a sperare in una possibile permanenza nel calcio professionistico. Il club rossoblù del presidente Giuseppe D’Agostino, come annunciato tramite comunicato, in data odierna ha avuto il via libera dal Tar del Lazio per l’istanza presentata in merito all’anticipazione della Camera di Consiglio, la quale si terrà martedì 17 agosto e non più lunedì 6 settembre come inizialmente stabilito.

A fare il punto della situazione in casa rossoblù è stato l’avvocato Enrico Lubrano, legale a cui la società campana si è affidata per riuscire a strappare l’ammissione al campionato di Serie C al fotofinish: “Il TAR Lazio ha accolto la nostra istanza di anticipazione della Camera di Consiglio collegiale (originariamente fissata al 6 settembre) ed ha fissato la stessa al 17 agosto prossimo. In tale sede saranno valutate dal Collegio tutte le richieste della Società, ovvero la richiesta principale di riammissione alla Serie C (anche in sovrannumero) e la richiesta subordinata di ammissione alla Serie D. E’ un’ottima notizia: a questo punto, sappiamo che potremo giocarci la “partita” della riammissione in Serie C (o, in subordine, in Serie D) prima dell’inizio del campionato (29 agosto), sia innanzi al TAR, sia (potenzialmente) anche innanzi al Consiglio di Stato (che potrebbe fissare un eventuale appello per la Camera di Consiglio del 26 agosto). La fissazione di una Camera di Consiglio ad hoc costituisce un atto di grande attenzione, da parte del Giudice Amministrativo, per la materia dell’ammissione ai campionati di calcio professionistici, allo stesso devoluta dalla legge n. 280/2003. Prendiamo atto di questa attenzione con soddisfazione e con apprezzamento”.

Nunzio Marrazzo