Casertana. Blitz vandalico nella sala stampa: sospesa la conferenza di D’Agostino

Momento di grande apprensione allo stadio Alberto Pinto. Quest’oggi presso la sala stampa ‘Mario Iannotta’ dell’impianto sportivo di Via Medaglie d’Oro il presidente della Casertana, Giuseppe D’Agostino, sarebbe dovuto tornare a parlare agli organi di informazione per fare il punto della situazione in casa rossoblù e presentare ufficialmente il nuovo direttore generale della società, Vincenzo Todaro. Il neo dirigente la settimana scorsa si è legato al club campano firmando presso la sede sociale di Corso Trieste un contratto biennale.

Questo però non è stato possibile a causa di un momento di totale follia creato da tre individui che hanno seminato panico all’interno dell’impianto con indosso una tuta bianca, simile a quella del personale sanitario impegnato nell’emergenza Covid-19. Infatti, mentre i giornalisti prendevano posto, questi teppisti hanno fatto irruzione nella sala iniziando a spruzzare i presenti con un estintore. Successivamente, non sazi dei danni arrecati, hanno cominciato a lanciare sedie ai danni proprio dei giornalisti presenti. Il tutto, secondo ‘CasertaNews’, è andato in scena sotto gli occhi della stessa moglie del presidente D’Agostino che era a ridosso proprio della sala stampa. Gli autori di questo barbaro gesto non sono stati ancora trovati e l’aria all’interno dell’Alberto Pinto si è fatta al quanto tesa. Gli aggressori, di fatto, si sarebbero rapidamente dileguati, con le forze dell’ordine accorse poco dopo sul luogo dell’inaspettato episodio le cui cause sono ancora ignote. 

 

Nunzio Marrazzo 

Condividi