Calcio in Tribunale. L’Altamura fa tris di ricorsi, chi avrà ragione?

La questione dei tesseramenti sta mettendo in subbuglio l’intero comparto dilettantistico che sta giocando. Si parla di Eccellenza e di Serie D. In particolare, proprio nella categoria interregionale sono tanti i casi di ricorso presentati dalle società. Ultima solo in ordine di tempo, il Team Altamura. Questa volta ad essere colpita è la Puteolana, che nella giornata di ieri è tornata dalla Puglia con un importante 1-1 per la corsa alla salvezza.

Adesso, però, quel punticino è messo in discussione proprio dalla squadra biancorossa. I flegrei, infatti, come tante altre squadre, sono caduti nell’incompletezza di una norma che a conti fatti dà torto alla Puteolana. Stiamo parlando, ovviamente, dell’articolo 95 delle NOIF. ” Nella stessa stagione sportiva un calciatore professionista può tesserarsi, sia a titolo definitivo che a titolo temporaneo, per un massimo di tre diverse società, ma potrà giocare in gare ufficiali solo per due delle suddette società. Il calciatore giovane dilettante o non professionista che si tessera per società professionistica ed il calciatore giovane di serie sono soggetti alla medesima disposizione”.  – recita il comma 2.

Una norma che lascia pochi dubbi, ma che nel circolo del vox populi avrebbe trovato delle diverse specifiche. Per meglio spiegare. Molte società, con l’apertura a tempo, quasi, indeterminato del mercato dilettantistico, hanno avuto rassicurazioni sul fatto che non ci fossero dei limiti sul numero di trasferimenti che un calciatore avrebbe potuto fare.

A ben guardare, però, non esiste niente di scritto, neanche una deroga, che dia ragione alle rassicurazioni ricevute. Salvo, però, considerare che, manca la specifica “dilettanti” nei calciatori per i quali vale la norma sopra trascritta. Ecco, quindi, che adesso il Team Altamura si trova in posizione di vantaggio verso, non solo la Puteolana, ma anche il Lavello e Bitonto. La data per il responso dei primi due ricorsi è fissata al 12 maggio prossimo, mentre ancora da presentare le motivazioni dell’impugnamento del risultato contro la Puteolana.

Cosa succederà? Chi avrà ragione per il Giudice Sportivo? Non resta che attendere la sentenza e capire quale sarà la strada da prendere.