Brasile 2014. Uruguay-Costa Rica 1-3. Cenerentola è subito regina, i Los Tocos abbattono la Celeste

Altro che Cenerentola del girone, come avevano previsto in molti! Il Costa Rica dara’ filo da torcere agli Azzurri, all’Inghilterra e all’Uruguay per il passaggio del turno ai Mondiali. Pur passando in svantaggio nel primo tempo grazie ad un calcio di rigore battuto da Cavani, infatti, i “Ticos” hanno giocato una ripresa spettacolare, rifilando ben tre reti alla “Celeste”. La prima emozione la provoca Cavani, che dopo un quarto d’ora, grazie ad una svirgolata da un difensore dei “Ticos”, si trova sui piedi la palla del vantaggio, ma la sua conclusione e’ da dimenticare. Qualche minuto piu’ tardi pero’, l’Uruguay guadagna un calcio di rigore per una trattenuta in area di Diaz ai danni di Lugano. L’ex napoletano Cavani si incarica del penalty e non sbaglia.
Il Costa Rica reagisce subito con un bel sinistro dalla distanza di Campbell, il quale si da molto da fare, e con Gonzalez in mischia, ma Muslera si fa trovare pronto. Prima dell’intervallo c’e’ solo il tempo per una bella parata di Navas su un tiro di Diego Forlan che aveva preso una deviazione beffarda. Nella ripresa e’ subito il Costa Rica a farsi pericoloso, con Duarte che di testa da due passi colpisce a botta sicura, ma trova Muslera prontissimo sulla linea di porta; il tap in del costaricano e’ pero’ da dimenticare. Non sbaglia, invece, pochi minuti piu’ tardi l’attaccante di proprieta’ dell’Arsenal Campbell, il quale riceve un bel pallone in area da Bolanos, stoppa e col sinistro fredda Muslera.
Passano solo tre minuti e il Costa Rica passa clamorosamente in vantaggio: punizione battuta da Bolanos e colpo di testa in acrobazia di Duarte sul quale questa volta Muslera non puo’ nulla.L’Uruguay sembra allo sbando e rischia di soccombere nuovamente sotto i colpi di uno scatenato Campbell, tanto che Tabarez opera una serie di cambi, inserendo tra l’altro il laziale Gonzalez e il palermitano Hernandez. A cercare di prendersi sulle spalle la squadra ci pensa allora Cavani, che si trova pero’ di fronte un ottimo portiere come Navas. Appena entrato pero’, e’ Urena a 5′ minuti dal termine, a segnare la terza rete per il Costa Rica. agi