Brasile 2014. La Colombia torna al Mondiale 16 anni dopo, Uruguay verso lo spareggio

La Colombia torna al Mondiale dopo 16 anni. La nazionale guidata da Jos√© Pekerman ha staccato il ‘pass’ per il Brasile grazie al pareggio per 3-3 contro il Cile dopo una clamorosa rimonta. I Cafeteros hanno chiuso il primo tempo sotto di tre reti. Arturo Vidal ha aperto le marcature al 19′ su rigore, poi una doppietta di Alexis Sanchez (22′ e 29′) ha illuso i cileni di aver chiuso la partita prima dell’intervallo.

Nella ripresa la Colombia ha sfruttato la superiorità numerica per l’espulsione di Carmona e si è scatenata: dopo avere riaperto il match con il gol di Teofilo Gutierrez (69′), ha completato la rimonta grazie alla doppietta su rigore di Falcao (75′ e 84′). Il pareggio basta alla Colombia per festeggiare il ritorno alla fase finale del Mondiale, da cui manca dal 1988. Qualificazione rimandata invece per il Cile, a cui comunque basterà un pareggio marted√¨ contro l’Ecuador per centrare l’obiettivo.
”Il calcio oggi ci ha regalato una partita meravigliosa”, ha esultato il ct Pekerman, considerato il grande artefice della rinascita dei colombiani. L’impresa è tale da spingere il presidente della Colombia, Juan Manuel Santos, ad offrire all’argentino Pekerman la cittadinanza colombiana. ”E’ a sua disposizione, parlerò con lui per capire se è interessato”, ha spiegato Santos. (adnkronos.com)

Condividi