Brasile 2014. Belgio-Russia 1-0. Decide Origi nel finale, Russia ad un passo dall’eliminazione

Lo stadio Marcanà di Rio De Janeiro è stato , questa sera, teatro della sfida tra il Belgio e la Russia, partita valevole per la seconda giornata del Gruppo H.

Dopo un esordio deludente, la selezione guidata da Fabio Capello è chiamata ad una vittoria per sperare nella possibile qualificazione agli ottavi. I Diavoli rossi, dal canto loro, cercano i tre punti per consolidare il primato nel raggruppamento.

Wilmots schiera la squadra con un 4-2-3-1, con Hazard, Mertens e De Bruyne alle spalle della prima punta Lukaku. Risponde la Russia con un robusto 4-5-1 col solo Kokorin di punta.

Arbitro dell’incontro è il tedesco Felix Brych.

Il primo tempo è quasi tutto di marca belga, con la Russia che sembra un po’ sulle gambe. I Diavoli Rossi sfiorano il vantaggio in più di un’occasione (grazie soprattutto alle giocate di uno scatenato Mertens ndr). La parte centrale della prima frazione vede i russi destarsi dal torpore iniziale e rendersi pericolosi nel finale con Kokorin sfiora la rete di testa su un bel cross dalla sinistra.

La ripresa inizia con i russi alla carica e con un Belgio che appare più attendista. Il gioco ristagna un po’ a centrocampo e le due formazioni sono poco precise nei sedici metri finali.

La Russia sembra prendere le misure agli avversari e si rende pericolosa soprattutto in contropiede.

Nella seconda fase del secondo tempo, le squadre appaiono più preoccupate di non subire gol che di provare a vincere. Nessuna delle due selezioni sembra riuscire a prendere il comando delle operazioni.

I Russi vanno vicini al vantaggio all 81′ quando Eshchen sfiora il palo alla destra di Courtois con un diagonale velenoso dal limite dell’area.

Il Belgio risponde 2 minuti più tardi con una bella punizione di Mirallas (subentrato a Mertens al 75′ ndr) che si stampa sul palo ad Akinfeev battuto.

Il Belgio sembra crederci di più e nei minuti finali si riversa nella metà campo avversaria. La pressione dei Diavoli Rossi da i suoi frutti al minuto numero 88′, quando Origi riceve palla e scambia con Hazard, il talento del Chelsea va sul fondo e mette al centro dove lo stesso attaccante del Lille batte Akinfeev con un preciso piatto destro che si insacca sotto la traversa. Belgio in vantaggio.

Al 92′ i Diavoli Rossi sfiorano il raddoppio ancora con Mirallas, sul quale è molto bravo ad intervenire l’estremo difensore russo.

Termina, cos√¨, l’incontro sul risultato di 1-0 per il Belgio, che si qualifica, in questo modo, per gli ottavi di finale. Buona prova della Russia, che non è riuscita, però, a sfruttare il momento di difficoltà dei belgi a metà della ripresa. La qualificazione resta un miraggio per la squadra di Capello.

 

Giovanni Tafuto

Condividi