Bologna-Juventus 0-0. Felsinei frenano la corsa dei bianconeri

Nell’anticipo della 26^ giornata di campionato della Serie A, la capolista Juventus ha fatto visita al Bologna al “Renato Dall’Ara”. Una gara che ha visto i bianconeri uscire con un pareggio dalla trasferta emiliana.

IL MATCH – Per preservare qualche elemento per la sfida di Champions League contro il Bayern Monaco, Allegri cambia modulo, schierando un 4-3-1-2, rispolverando quindi il trequartista Pereyra e proponendo dall’inizio Zaza al posto di Dybala. Il Bologna scende in campo con il classico modulo offensivo, un 4-3-3 votato all’attacco con veloci ripartenze. All’avvio i bianconeri partono più tonici, mentre i padroni di casa si limitano a reggere l’impatto. Una gara di rimessa per gli uomini di Donadoni, che reggono bene nel primo quarto d’ora di gioco contro una Juventus più pericolosa in fase d’attacco, ma poco precisa nella conclusione. La migliore occasione capita, però, agli emiliani con Destro, che fa tutto da solo e da trenta metri impegna Buffon. Gara bloccata che non produce altre occasioni importanti e si va al riposo con il risultato in perfetta parità.

Nella ripresa Allegri butta subito Quadrado nella mischia al posto di un inconcludente Pereyra. I felsinei sembrano più caparbi in questi primi minuti della seconda frazione di gioco. I piemontesi sono vivi e si presentano dalle parti di Mirante con Pogba, ma la conclusione del francese finisce a lato. Rossoblù giocano a viso aperto contro un avversario superiore sulla carta. Una sfida intesa, dove i bianconeri provano in tutti i modi di sbloccarla. Esce Zaza ed entra Dybala, poco prima Mounier aveva rilevato Rizzo. Il tempo passa e gli uomini di Allegri non riescono a scardinare la difesa emiliana. Bianconeri vicini al vantaggio con Pogba al 75′. Il francese, su azione di calcio di punizione battuto da Dybala, salta più in alto di tutti ma manca l’appuntamento col gol. Una gara vivace, ad ogni azione della Juventus, arriva pronta la risposta bolognese. I campioni d’Italia nei minuti finali accingono d’assedio la metà campo avversaria ma non riesce a sbloccare l’incontro. La partita finisce con un pari ad occhiali. Luned√¨ la Juvenuts, in caso di vittoria del Napoli sul Milan, potrà ritrovarsi nuovamente al secondo posto.

Gianfranco Collaro