Benevento 5. Non basta l’hattrick di Volonnino, finisce in parità con la Roma

ROMA-BENEVENTO 5-5 (2-3 p.t.)

Sfortunato pareggio esterno a Orte contro la Roma per il Benevento5, raggiunto sul 5-5 quasi sulla sirena dai giallorossi capitolini che hanno imposto la spartizione della posta ai ragazzi di mister Cundari. Con le pesanti assenze dell’estremo difensore Matheus e dello squalificato Di Luccio, in avvio i sanniti hanno subito provato a dare una svolta al match andando sul 2-0 grazie alle reti di Stigliano e Volonnino, quest’ultimo sugli sviluppi di una perfetta ripartenza.

Poco dopo il 2-1 di Arcos per la Roma ha riaperto la gara, ma al 14’ ancora Volonnino ha offerto un nuovo pezzo del proprio repertorio realizzando il 3-1. Avanti di due reti, il Benevento 5 ha provato ad addormentare la sfida non riuscendovi a causa del 3-2 di Roxo al 16’ sugli sviluppi di un lancio proveniente dalle mani del proprio portiere.

Nella ripresa il 4-2 ancora di un incontenibile Volonnino dopo appena due minuti è apparso come un segnale estremamente positivo per gli ospiti, ma la Roma si è tornata di nuovo in corsa al 10’ con il 4-3 di Coletta. Dopo appena sessanta secondi, poi, è salito in cattedra Bobadilla autore del 5-3 e quando il match sembrava in chiara discesa per i sanniti, il doppio giallo a Botta e il 5-4 ancora di Coletta hanno rimesso tutto in discussione con il definitivo 5-5 della Roma giunto a 50 secondi dalla sirena.

Dopo questo pareggio il Benevento 5 è sempre al secondo posto a 38 punti e nel prossimo turno i ragazzi di mister Cundari ospiteranno al PalaTedeschi la Tombesi Ortona, squadra che naviga in zona play out a quota 19.

COPPA ITALIA U19

È sfumata ad un passo dal traguardo l’avventura in Coppa Italia per l’Under 19 del Benevento 5 che nel terzo turno della manifestazione tricolore è stata superata 5-4 al «PalaTedeschi» dalla Fortitudo Pomezia che ha staccato il biglietto per la Final Eight di Salsomaggiore. I ragazzi di mister Mignone, dopo il vantaggio iniziale messo a segno da De Figlio hanno avuto molte occasioni per il raddoppio, ma gli ospiti sono stati bravi a salvarsi realizzando, poi, in rapida successione tre reti con il 2-3 del Benevento 5 di Calavitta che ha chiuso il primo tempo.

Nella ripresa il 2-4 del Pomezia ha scombussolato i piani di rimonta dei giallorossi, sotto anche 2-5 e nel finale l’assalto dei padroni di casa ha fatto materializzare il 3-5 (Kullani) e il 4-5 (De Figlio), ma non è arrivato il quinto gol che avrebbe portato la gara ai supplementari.