Bari-Paganese 2-0. Bianco e D’Ursi stendono gli azzurrostellati

Secondo ko di fila per la Paganese di Raffaele Di Napoli. Gli azzurrostellati, dopo la sconfitta nel derby contro la Juve Stabia, vanno al tappeto anche sul manto erboso dello stadio San Nicola contro il Bari di Massimo Carrera (33^ giornata girone C Serie C). I galletti hanno portato a casa i tre punti piegando la squadra di campana con un secco 2-0, firmato dalle reti di Bianco e D’Ursi.

IL BARI LA SBLOCCA CON BIANCO — È subito sprint la partenza del Bari di Massimo Carrera. La squadra padrona di casa impiega non più di cinque minuti per iniziare ad assediare la metà campo della Paganese di Raffaele Di Napoli. I galletti, in poco tempo, si rendono pericolosi prima con Mercurio e poi con Semezato. La prima vera risposta degli azzurrostellati, dopo le diverse sortite offensive dei biancorossi, arriva al 18esimo minuto di gioco. La compagine campana allenata da Raffaele Di Napoli si fa vedere con Raffini. In seguito ad un’azione confusionaria, il calciatore azzurrostellato va al tiro dal limite mancando lo specchio della porta. Lo centra, invece, al 20’ Bianco che sblocca il match con un eurogol dalla distanza, arrivato dopo un’azione convulsa. A ridosso della mezz’ora di gioco è nuovamente la squadra padrona di casa a cercare il gol con un diagonale di Mercurio che Baiocco neutralizza con un deciso intervento. Nonostante l’ottimo impatto alla gara e la rete del vantaggio del Bari, la Paganese prova a cacciare fuori gli artigli e a replicare alle bordate dei pugliesi. Al 34’ sono di fatto gli azzurrostellati a rubare la scena: filtrante di Guadagni per Raffini che da posizione invitante tenta il destro ad incrociare spedendo la sfera in out. Ultima azione degna di nota di una prima frazione che termina con il Bari in pieno controllo della gara.

PAGANESE CARENTE DI SPUNTI, IL BARI ARCHIVIA LA PRATICA — Anche nella ripresa è sempre il Bari di Carrera ad avere lo spartito della gara ben saldamente tra le mani. Non a caso a creare la prima occasione del match è proprio la formazione di casa. Al 50’ i galletti vanno alla ricerca del raddoppio con il neo entrato D’Ursi, ma la sua conclusione si spegne sul fondo. Subito dopo è Antenucci e cercare la gioia del gol. L’attaccante ex Spal carica il destro dal limite spedendo la sfera di poco al lato. La spinta della squadra di Carrera si fa  più insistente con il passare dei minuti. Mole di gioco costante e propositiva che permette al Bari a legittimare il risultato con la rete del raddoppio. I galletti trovano il 2-0 con D’Ursi che di prima intenzione batte Baiocco dopo un cross dalla sinistra di Antenucci. La fame di gol del Bari non si placa. La Paganese prova a reagire andando a caccia della rete rendendosi pericolosa prima con una rasoiata  di Raffini e poi con un bolide da calcio di punizione di Mattia. Nonostante i diversi tentativi provati nel finale, dove Mendicino si è visto frenato da un palo, la Paganese lascia il terreno di gioco del San Nicola con un nuovo ko, il secondo di fila.

IL TABELLINO DEL MATCH

BARI-PAGANESE 2-0  (1-0 pt)

BARI (4-2-3-1): Frattali; Semenzato, Minelli, Di Cesare, Perrotta; Bianco, De Risio; Marras, Mercurio (64’ Cianci), Rolando (46’ D’Ursi); Antenucci (64’ Lollo).

A disposizione: Marfella, Fiory, Cianci, D’Ursi, Dargenio, Candellone, Pinto, Lollo, Ferrante, Colaci, Manè. Allenatore: Massimo Carrera.

PAGANESE (3-5-2): Baiocco; Schiavino (69’ Cigagna), Sbampato, Sirignano (53’ Mattia); Carotenuto, Onescu, Bramati, Zanini, Squillace; Raffini (76’ Mendicino), Guadagni (76’ Diop).

A disposizione: Bovenzi, Fasan, Mattia, Gaeta, Bonavolontà, Diop, Di Palma, Mendicino, Cigagna, Curci, Antezza, Volpicelli. Allenatore: Raffaele Di Napoli.

Direttore di gara: Mattia Caldera della sezione di Como

Assistenti: Giacomo Monaco della sezione di Termoli — Fabio Dell’Arciprete della sezione di Vasto

Quarto uomo: Stefano Milone della sezione di Taurianova

Ammonizioni: Sirignano (19’), Rolando (41’), Raffini (52’), Squillace (72’), Marras (79’), Cianci (85’), De Risio (95’)

Espulsioni:

Marcatori: Bianco (20’), D’Ursi (59’)

Recupero:  0’ (pt), 5’ (st)

Nunzio Marrazzo