Bari-Juve Stabia 1-0. Antenucci punge le vespe, secondo KO in cinque gare

La Juve Stabia cade in casa del Bari. Dopo un primo tempo equilibrato Bari-Juve Stabia si sblocca grazie ad Antenucci, che sigla ad apertura della ripresa.

BARI-JUVE STABIA 0-0

Il match si apre con un’occasione sprecata dalla Juve Stabia, che dopo un avvio frizzante lascia che il Bari prenda in mano le redini del gioco. Le vespe, infatti, dopo due sussulti ha abbassato il ritmo, mentre i padroni di casa hanno cercato di imporsi. D’Errico è l’uomo più pericoloso della squadra di Magnani, ma Dini si è saputo difendere, anche grazie all’ordine della difesa.

Nella seconda parte del primo tempo, ritmi decisamente più bassi. Il Bari continua a dettare i tempi, al di là di D’Errico non riescono a creare azioni da gol. Unico reale pericolo per i biancorossi al 35′ che provano ad approfittare di un doppio liscio in area. C’è Dini pronto a chiudere per due volte, salvando il risultato.

BARI-JUVE STABIA 1-0

Nella ripresa la Juve Stabia deve fare i conti con il gol a freddo. Passa pochissimo, neanche un minuti e Antenucci manca in porta un pallone servito alla perfezione da Cheddira. Decisivo la mancata marcatura di Troest sull’attaccante biancorosso.

Dopo il gol, il Bari cambia totalmente tattica. Tenere saldo il punteggio e i tre punti senza forzare e strafare. La Juve Stabia non sembra accelerare, ma rimane chiusa non lasciando passare ulteriormente la squadra di casa. Con i cambia, Novellino prova a dare una botta di vita ai suoi, che si fanno vedere nell’area avversaria solo all’81’ con Dalla Pietra in rovesciata. Il pallone esce di poco fuori.

Il Bari potrebbe fare nuovamente male alle vespe in pieno recupero. Simeri ingaggia un contropiede, ma si allarga troppo. Il tentativo non impensierisce Dini. I restanti minuti di recupero scorrono senza patemi e senza pericoli. La Juve Stabia cade al San Nicola.

TABELLINO

BARI-JUVE STABIA (0-0 pt)

Bari (4-3-1-2): Polverino; Celiento (85′ Pucino), Terranova, Gigliotti, Mazzotta; Maita, Maiello, D’Errico (85′ Bianco); Mallamo (75′ Scavone); Antenucci (81′ Paponi), Cheddira (75′ Simeri). A disposizione: Plitko, Bianco, Simeri, Botta, Lambiase, Misuraca, Pucino, Scavone, Rana, Daddario, Paponi. Allenatore: Michele Mignani

Juve Stabia (4-3-3): Dini, Donati (81′ Donati), Troest, Caldore, Panico; Davì (55′ Scaccabarozzi), Schiavi, Altobelli; Bentivegna (55′ Della Pietra), Stoppa (81′ Ceccarelli), Eusepi (73′ Evacuo). A disposizione:: Russo, Peluso, Tonucci, Scaccabarozzi, De Silvestro, Dell’Orfanello, Erradi, Guarracino, Della Pietra, Esposito, Ceccarelli, Evacuo. Allenatore: Walter Novellino

Arbitro: Daniele Rutella di Enna

Assistenti: Giulio Basile di Chieti e Milos Tomasello Andulajevic di Messina

marcatori: 46′ Antenucci (J)
ammoniti: Mallamo (B), Davi (J), Mazzotta (B)
espulsi:

recuperi: 1′ pt, 4′ st