Barcellona. Hiddink tra i favoriti per la panchina, lascia l’Anzhi

Il tecnico olandese Guus Hiddink si è dimesso inaspettatamente dall’incarico di allenatore dell’Anzhi Makhachkala. L’annuncio è stato diffuso dallo stesso club russo con una nota sul suo sito ufficiale, rafforzando le voci secondo cui Hiddink sarebbe tra i favoriti per occupare la panchina del Barcellona dopo l’abbandono di Tito Vilanova. “Non è stata una decisione facile da prendere – afferma il tecnico in una dichiarazione riportata sul sito -, ma avevo sempre detto che la mia missione qui sarebbe terminata quando il club sarebbe stato in grado di andare avanti anche senza di me”. Hiddink, 67 anni era arrivato all’Anzhi nel febbraio 2012, portandolo al terzo posto finale nell’ultimo campionato. Da qualche tempo fa aveva prolungato il suo contratto di un altro anno e da poco aveva avviato la nuova stagione, subendo nella seconda giornata una sconfitta ad opera della Dynamo Mosca. L’olandese è un tecnico di grande esperienza che in oltre 30 anni di carriera ha guidato numerosi club, quali Psv, Real Madrid, Valencia e Chelsea, ed è stato ct dell’Olanda, della Corea del Sud, della Russia e della Turchia. Nel suo palmares ci sono sei titoli nazionali olandesi e una Champions League con il Psv. (ansa)

Condividi