“Avversario nel Mirino”. I clivensi di Maran per la 25^ giornata di campionato

Dopo la sconfitta contro il Real Madrid negli ottavi di Champions League, il Napoli è tornato a pensare al campionato, arrivato alla venticinquesima giornata. Gli azzurri saranno impegnati domenica, alle 15:00, contro il Chievo Verona, attesa allo stadio Bentegodi. Una gara difficile da decifrare, visto l’avversario che tra le mura amiche risulta essere molto difficile da affrontare.

I PRECEDENTI ‚Äì Dieci sfide al Bentegodi tra Napoli e Chievo verona. Quattro le vittorie dei padroni di casa, mentre ammontano a sei quelle dei partenopei. A quota zero la casella pareggi. L’ultima vittoria della truppa azzurra risale al 2015, quando si imposero con i risultato di 0-1 sui gialloblù, con rete di Higuain. Per cercare l’ultima vittoria dei veronesi bisogna andare indietro di qualche anno, il 10 marzo 2013, quando Dramè e Thereau consegnarono la vittoria ai suoi.

LE STATISTICHE ‚Äì Napoli e Chievo Verona sono distanti diciannove punti inclassifica, i primi a quota 51, i gialloblù a 31. Quindici vittorie per gli azzurri, nove per i clivensi, rispettivamente 5 e 6 pareggi, mentre le sconfitte ammontano a tre e dieci.

CURIOSITA’ ‚Äì In dialetto veneto la squadra viene chiamata EL CEO anche se il soprannome più noto rimane quello di MUSSI (o Mussi che vola, letteralmente: Gli asini volanti). La stampa veronese fa spesso riferimento alla squadra con l’appellativo di Squadra della diga, in virtù del fatto che , a Chievo, si trova un ponte diga sul fiume Adige, che con il tempo è diventato uno dei simboli adottati dal club.

Gianfranco Collaro

Condividi