Avellino. Verso il Potenza con la panchina corta

la sconfitta dell’Avellino con il Larina per un gol a zero ha portato diverse conseguenze. In primis, i primi rumors di malumore nei tifosi per la gestione Taurino, ma anche un altro acciaccato.

Nella giornata di ieri sono ripresi gli allenamenti, con Roberto Taurino si intende che mantiene ancora salda la panchina e gode pienamente della fiducia di patron D’Agostino. Alla ripresa, però, sono arrivate le cattive sorprese. Lungo l’elenco degli infortunati, difatti, che conta cinque calciatori ai box.

Giuseppe Guadagni sembrerebbe l’ultimo degli arrivati in infermeria. Dai riscontri comunicati dalla società, l’ex Paganese ha rimediato una botta al ginocchio destro durante l’allenamento. Forte contusione è la diagnosi della clinica Villa Esther, dov’è stato tempestivamente trasportato. Non sembrano gravi le condizioni, ma è obbligo il riposo per i prossimi giorni.

Meno grave ancora è la situazione di Raffaele Russo, che ha lavorato a parte per normale gestione dei carichi di lavoro. Lavoro differenziato anche per Kanoute e Di Guadio. Il primo è a lavoro per cercare di smaltire e gestire il fastidio avvertito la settimana scorsa al ginocchio. Il secondo, invece, sta lavorando per il recupero in seguito alla botta rimediata in Monopoli-Avellino.

Fermo a riposo, infine, Tommaso Ceccarelli, le cui condizioni verranno valutate nei prossimi giorni. Per lui una botta al costato in Latina-Avellino che lo hanno costretto a fermarsi.