Avellino-Teramo 0-0. Pari e rimpianti, irpini raggiunti in classifica

L’Avellino non va oltre il pari contro il Teramo, nella gara valevole per il 37esimo turno di campionato. Un punto a testa che fa male solo agli irpini che, complice la vittoria del Catanzaro sulla Viterbese, scivolano al terzo posto in classifica, anche se a pari punti con i calabresi

POLVERI BAGNATE – Parte bene l’Avellino che cerca subito di impensierire la compagine abruzzese e il portiere Lewandowski, senza trovare particolari fortune. Il Teramo risponde al quarto d’ora con Birligea che sfrutta un’inegnuità di Tito, ma la conclusione finisce solo sull’esterno della rete. Il match prosegue e i lupi recriminano per un calcio di rigore non accordato per un presunto fallo di mano. Una sfida bloccata che vede le squadre andare a riposo con il risultato fermo sul pareggio a reti inviolate.

PARITA’ – Nella ripresa, Kyeremateng prova a farsi vedere dalle parti di Forte, ma l’estremo biancoverde è attento. Buon break anche per l’Avellino che spinge per alcuni minuti nella metà campo abruzzese, ma senza riuscire a sbloccare la contesa. Lupi vicini al vantaggio prima con Maniero e successivamente con Carriero, ma Lewandowski fa buona guardia. Il diktat dura per tutta la seconda frazione di gioco. Con gli irpini che sprecano quanto prodotto e perdono l’occasione di conquistare tre punti pesanti in chiave play-off, infatti, la squadra di Braglia viene raggiunta in classifica dal Catanzaro.

AVELLINO-TERAMO 0-0
AVELLINO (3-5-2)
: Forte; Ciancio, Dossena, Illanes; Adamo (18′ st Rizzo), Carriero, De Francesco, D’Angelo (27′ st Errico), Tito; Santaniello (10′ st Fella), Maniero (27′ st Bernardotto). A disp.: Pane, Miceli, Laezza, Rocchi, Baraye. All.: Braglia.
TERAMO (4-4-2): Lewandowski; Piacentini, Trasciani, Soprano, Cappa; Bombagi, Arrigoni, Lombardi (28′ st Mungo), Costa Ferreira; Birligea (22′ st Pinzauti), Kyeremateng (19′ st Di Francesco). A disp.: Valentini, Furlan, Bellucci, Mungo, Ekue, Gerbi, Persiani. All.: Paci.
ARBITRO: Sig. Alessandro Di Graci della sezione di Como.
ASSISTENTI: Sig.ri Massimo Salvalaglio della sezione di Legnano, Riccardo Vitali della sezione di Brescia, Marco Emmanuele della sezione di Pisa.
AMMONITI: 11′ st Trasciani (T) e 38′ st De Francesco (A) per gioco scorretto, 26′ st Tito (A) per comportamento non regolamentare.
NOTE: gara a porte chiuse. Angoli: 6-4. Recuperi: 0′ pt, 4′ st.