Avellino-Sudtirol 2-0. Gli irpini si aggiudicano il primo round, Tito e Santaniello piegano la squadra di Vecchi

Il primo round dei quarti di finale dei play-off di Serie C va all’Avellino di Piero Braglia. Gli irpini si sono aggiudicati il match di andata piegando in casa il Sudtirol di Stefano Vecchi con il punteggio di 2-0. La squadra biancoverde ha fatto la voce grossa al Partenio Lombardi sfornando una prova di pregevole fattura. Un successo, nato dai gol di Tito e Santaniello, che permette all’Avellino di posizionare un piede in semifinale. Tutto si deciderà mercoledì allo stadio Marco Druso nella gara di ritorno (ore 17:30), dove la squadra di Vecchi proverà a ribaltare le carte in tavola. La vincente del turno farà i conti con una tra Padova e Renate. I veneti sono usciti vincenti dalla gara di andata imponendosi in trasferta con il risultato di 1-3.

PRIMO TEMPO A RETI BIANCHE. IL MATCH NON SI SCHIODA DALLO 0-0 — È subito dei migliori l’approccio alla gara dell’Avellino, con il Sudtirol schiacciato nella propria metà campo. Non a caso, al 10’ è proprio la squadra di mister Piero Braglia a crearsi la prima chance del match sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Dalla bandierina parte uno spiovente per Dossena che prova a insaccare in rete spedendo la sfera fuori di pochissimo. Al 14’ è ancora break Avellino: cross dalla destra di Ciancio per Carriero che dal dischetto da rigore si divora la rete del vantaggio. La prima risposta concreta della formazione ospite arriva solo al 40’. Il Sudtirol di Vecchi, grazie ad un asfissiante pressing, costringe Ciancio all’errore che consegna la sfera tra i piedi di Rover, il quale si incunea in area di rigore, ma manca l’appuntamento con il gol calciando in modo malconcio. Avellino e Sudtirol continuano a macinare calcio fino al duplice fischio senza, però, schiodare la gara dallo 0-0.

TITO E SANTANIELLO STENDONO IL SUDTIROL. Il PRIMO ROUND DEI PLAY-OFF VA ALL’AVELLINO — Così come accaduto nell’avvio della prima frazione, anche ad inizio ripresa è sempre l’Avellino di Braglia a rompere il ghiaccio. Gli irpini impiegano solo tre minuti per mettere in apprensione il Suditirol di Vecchi. Al 48’ i lupi sfiorano la rete del vantaggio con un’azione fluida che Fella prova a concretizzare, ma senza fare i conti con Poluzzi che si oppone effettuando un super intervento. Al 65’ è nuovamente l’estremo difensore della squadra ospite a vestire i panni del protagonista con un colpo di reni sullo stacco di testa di Maniero, arrivato su azione da corner. Lo stesso Poluzzi non può nulla, invece, al 73’. Gli irpini, sfruttano il buon momento, realizzando il gol dell’1-0 grazie ad una rete da cineteca di Tito che fulmina il portiere del Sudtirol con un missile scagliato dal vertice sinistro dell’area di rigore. La reazione degli ospiti arriva al 76’ con una conclusione di Casiraghi che trova una pronta respinta di Forte. Subito dopo è ancora il portiere irpino a rubare la scena con una respinta prodigiosa sulla girata di Marchi. L’Avellino all’80’ archivia la pratica siglando la rete del raddoppio con Santaniello che trasforma in gol il cross da corner di Aloi. Il finale di gara è tutt’altro che complicato per gli irpini. I lupi di Braglia, grazie anche alla superiorità numerica maturata dall’espulsione diretta di Marchi per fallo di reazione su Adamo, gestiscono il risultato con grande nonchalance fino al triplice fischio.

IL TABELLINO DEL MATCH

AVELLINO-SUDTIROL 2-0 (0-0 pt)

AVELLINO (3-5-2)Forte, Laezza (71’ Rizzo), Dossena, Illanes, Ciancio, Carriero (79’ Adamo), Aloi, D’Angelo (88’ De Francesco), Tito, Maniero (87’ Bernardotto), Fella (71’ Santaniello).

A disposizione: Pane, Leoni, Rizzo, Miceli, Bernardotto, Silvestri Marco, Santaniello, De Francesco, Errico, Rocchi, Adamo, Silvestri Luigi. Allenatore: Piero Braglia.

SUDTIROL (4-3-2-1): Poluzzi, Fabbri, Curto, Vinetot, Voltan (59’ Casiraghi), Odogwu (59’ Marchi), Karic (81’ Beccaro), Rover (81’ Fischnaller), Greco (88’ Fink), Morello, Tait.

A disposizione: Pircher, Meneghetti, El Kaouakibi, Fink, Fischnaller, Davi, Casiraghi, Malomo, Polak, Magnaghi, Beccaro, Marchi. Allenatore: Stefano Vecchi.

Direttore di gara: Daniele Rutella di Enna

Assistenti: Salvatore Emilio Buonocore di Marsala-Andrea Niedda di Ozieri

Quarto uomo: Valerio Maranesi di Ciampino

Ammonizioni: Illanes (31’), Laezza (32’), Greco (41’), Curto (60’), Tait (86’), De Francesco (90’)

Espulsioni: Marchi (83’)

Marcatori: Tito (73’), Santaniello (80’)

Recupero: 1’ (pt), 5’ (st)

Nunzio Marrazzo