Avellino. Presunti tifosi sugli spalti, la questione sul tavolo della FIGC

È un qualcosa di anomalo quello che si è verificato sabato scorso allo stadio Partenio Lombardi in occasione del match Avellino-Bari, valevole per la 35esima giornata del girone C di Serie C. A finire al centro dell’attenzione degli ispettori della Procura Federale sono alcune immagini degli spalti dell’impianto irpino, dove anziché ritrarre solo dirigenti ed i consueti addetti ai lavori autorizzati ad accedere secondo le normative Federali imposte per il contenimento della pandemia di Covid-19, si vedono circa 300 supporter biancoverdi, tra cui diversi bambini.

Secondo il ‘Corriere dello Sport’ parrebbe che alcune di queste persone pur di accedere all’interno dello stadio si siano qualificate ai cancelli d’ingresso come appartenenti alle forze dell’ordine, seppur liberi da servizio. Situazione che è subito balzata all’occhio degli ispettori federali che avrebbero repentinamente avvertito la FIGC con tanto di relazione.

Nunzio Marrazzo