Avellino-Potenza 2-0. Casarini-Russo: il tandem della vittoria

Nella settimana delle contestazioni e dei mugugni, gli irpini portano a casa una vittoria importante in seguito alla gara Avellino-Potenza. Un gol per tempo, ma soprattutto una prestazione più che positiva. Decidono Casarini e Russo.

Avellino-Potenza: il match

Inizio subito vibrante al Partenio Lombardi, con un Avellino subito propositivo. Primo squillo proprio per i biancoverdi a cui risponde il Potenza. Ci vogliono solo 10′ affinchè la gara venga indirizzata. Casarini, infatti, con un tiro dalla lunga distanza mette subito il timbro sul match. Destro chirurgico per il centrocampista chiamato al tiro da Russo che ha cominciato l’azione.

La gioia del gol potrebbe durare pochissimo, però, perchè il Potenza risponde immediatamente con un tentativo targato Del Sole. Il calciatore viene avvantaggiato da una deviazione di Auriletto. Marcone c’è e blocca in due tempi. Pochi minuti dopo il Potenza si fa ancora vedere con un tentativo, che viene sì finalizzato, ma anche annullato per una posizione di fuorigioco.

La gara regala forti emozioni da ambo le parti. Il Potenza gioca meglio, baricentro alto e soprattutto maggior audacia. Per gli irpini è la paura a fare da padrona. Qualche errore mette in pericolo in vantaggio, tant’è che Del Sole prova ancora a mettere la sua firma sul tabellino, ma il pallone finisce di poco fuori. Ceccarelli e Casarini sono gli uomini più pericolosi dei padroni di casa e proprio da loro arrivano le occasioni migliori. In particolare è proprio Ceccarelli a sfiorare due volte il pareggio, ma non riuscendo a finalizzare.

Nella ripresa, continua il leitmotiv del primo tempo. Avellino che si alza alla ricerca del raddoppio per la sicurezza, ma il Potenza non ha intenzione di arrendersi. Con il passare dei minuti, però, i lupi si prendono il pallino del gioco, sfiorando in diverse occasioni il secondo gol. Ci provano neanche a dirlo Ceccarelli e Casarini, vicinissimi alla marcatura. Buona intuizione anche per Russo, che, però, non riesce a prendere il bersaglio grosso.

Al 62′ arriva la marcatura tanto cercata dai padroni di casa. Firma Russo con una semirovesciata su un assist di Riccairdi. Partita monumentale anche per l’esterno che tiene in mano la fascia destra macinando chilometri e gioco. Il Potenza risponde, ci prova almeno. L’Avellino, però, sfiora con Ceccarelli il tris, mentre per i lucani ci prova Caturano con un tiro che finisce a fior di palo.

A metà della ripresa, la partita subisce una fase di stanca, con le due squadre che provano ad abbassare il ritmo. Il Potenza non riesce a costruire, mentre i biancoverdi tengono bene il terreno di gioco. Nel finale e a seguito di un’occasione finita con lo sbandieramento del direttore di gara, si infiamma di nuovo la partita. I lucani vanno in gol, ma anche questa volta è fatica sprecata. Posizione irregolare di Gyamfi, ma azione pregevole e inserimento perfetto, o quasi, da parte dell’ex Benevento.

I minuti di recupero sembrano un assedio irpino. L’area difesa da Gasperini viene bersagliata dalle occasioni della squadra di Taurino, che va vicinissima al tris con Mikovski e Gambale.

Tabellino

Avellino-Potenza 2-0 (1-0 pt)

Avellino (4-3-3): Marcone; M. Ricciardi, Moretti, Aya, Auriletto; Matera, Franco (32′ st Garetto), Casarini; Ceccarelli (32′ st Micovschi), Trotta (25′ st Gambale), Russo (41′ st Rizzo). A disp.: Pane, RTito, Murano, Maisto, Illanes, Zanandrea. All.: Taurino.

Potenza (4-3-3): Gasparini; Gyamfi, Girasole, Legittimo, Rillo; Steffè (28′ st Laaribi), Del Pinto (9′ st P. Riccardi), Talia (28′ st Volpe); Del Sole (9′ st Di Grazia), Caturano (34′ st Belloni), Emmausso. A disp.: Alastra, Celesia, Sandri, Armini, Polito, Logoluso, Verrengia, Masella, Schimmenti. All.: Siviglia.

arbitro: Bordin di Bassano del Grappa.

marcatori: 10′ Casarini, 62′ Russo.

Ammoniti: Auriletto (A), Volpe (P), Girasole (P), Laaribi (P), Garetto (A).

Angoli: 5-3

Recupero: pt 1′, st 5′