Avellino. Il punto su squadra e mercato

Avellino. Alla prima sgambata di gioved√¨, voluta da mister Rastelli anche per permettere ai tanti tifosi presenti sulle gradinate di poter finalmente ammirare i propri beniamini, hanno preso parte i giocatori che costituiranno almeno il 70% della formazione biancoverde nella stagione 2013-2014. Dei portieri era presente il solo Di Masi, fresco di rinnovo, a breve dovrebbero unirsi a lui Pietro Terracciano, prelevato dal Catania, per il quale si attende soltanto l’ufficializzazione del trasferimento, e Andrea Seculin, ceduto in prestito dalla Fiorentina ed ufficializzato proprio nella giornata di ieri. In difesa si continua a cercare un centrale esperto e forte fisicamente; perso Scognamiglio, che con ogni probabilità andrà al Trapani, resta ancora calda la pista che porta all’ex capitano del Modena Armando Perna, mentre sembra sfumato l’interesse per il danese Troest in forza al Varese. A centrocampo il trio SchiavonD’AngeloTogni dovrebbe essere la colonna portante della squadra. Probabilmente si vorrà intervenire sugli esterni e, in quest’ottica è sicuramente da leggere l’interesse per Antonio Zito della Juve Stabia. In attacco, Rastelli è riuscito ad avere il bulgaro Galabinov, da lui a lungo cercato soprattutto per le sue doti fisiche e per la capacità di far salire la squadra, riuscendo in pratica a fare reparto da solo. Si continua a cercare un accordo con Marco Sansovini, ma, stando ad alcune indiscrezioni, la settimana prossima sarebbe in programma un incontro tra l’entourage del giocatore romano e la dirigenza dello Spezia, intenzionata ad offrire al bomber un nuovo contratto con scadenza a giugno del 2015. Sfumerebbe cos√¨ un giocatore a lungo seguito da De Vito ma è anche probabile che il Diesse, forse su indicazioni del Mister, abbia voluto puntare tutto su Galabinov, abbandonando di fatto altre piste.

Condividi