Avellino. Gautieri in vista del Catania: “Dobbiamo voltare pagina”

Si presenta subito la chance di riscatto per l’Avellino. Dopo l’amaro pari casalingo contro il Messina, agguantato dai siciliani al fotofinish, la squadra biancoverde di mister Carmine Gautieri già domani avrà l’occasione per riprendere in modo concreto la propria marcia in campionato. Gli irpini saranno di scena tra le mure amiche del Partenio Lombardi, dove ospiteranno un’altra compagine siciliana, il Catania. La formazione irpina, terza nel girone C di Serie C, affronterà la squadra etnea per il recupero della 29esima giornata.

Stamani, il tecnico dell’Avellino, Carmine Gautieri, è intervenuto presso la sala stampa del Partenio Lombardi. Il mister dei biancoverdi ha presentato la sfida: “Mi aspetto una partita importante contro il Catania. Oggi finiremo la rifinitura dove analizzeremo i particolari dell’avversario. La reazione? Ieri abbiamo parlato per un ora e mezza per comprendere le sensazioni e lavorare sugli errori commessi. Sappiamo bene che il secondo tempo con il Messina non è stato al altezza, siamo tutti coscienti di quanto fatto. Adesso voltiamo pagina, affronteremo una squadra con un attacco importante che nonostante le difficoltà societarie ha fatto molto bene. Noi dobbiamo migliorare negli errori commessi. La squadra, con il Messina, ha sempre cercato di proporre quanto fatto in allenamento. La mia analisi, sull’ultima gara non sarebbe cambiata anche se avessimo vinto. Abbiamo parlato molto dell’aspetto mentale, andando ad analizzare cosa è cambiato nella seconda frazione di gioco”.

QUESTIONE MENTALE

“Domenica abbiamo avuto giocatori che non erano in perfette condizioni fisiche con qualche elemento febbricitante. Abbiamo lavorato su vari aspetti in questi due giorni e anche oggi andremo ad analizzare altri aspetti. La squadra non ha mollato, abbiamo degli obiettivi importanti da raggiungere ed è sbagliato immaginare che i ragazzi abbiano gettato la spugna. In questo campionato non arriverai primo, ma ci sono i playoff e non vedo perchè non potremmo fare bene per vincerli o giocarceli. Dobbiamo essere bravi noi a lavorare e arrivare al massimo. Fino a questo momento, nessuna squadra che abbiamo affrontato ci ha messo sotto. I tifosi non devono pensare che abbiamo mollato, onoreremo la maglia.”

TEMA INFORTUNI

“Scognamiglio ha giocato l’ultima gara con la febbre e attualmente è ancora febbricitante. Bove stesso discorso, lo abbiamo isolato prima della gara per comprendere se fosse covid. Fortunatamente abbiamo evitato che si potesse creare un nuovo cluster. Di Gaudio? È a disposizione del gruppo e lo sto inseguendo gradualmente. Sarà una pedina fondamentale per noi nelle prossime partite. Questa squadra, questa tifoseria merita di uscire da questa categoria.”