Avellino. E se l’attaccante venisse dal Genoa?

Continua il lavoro del Ds dell’ Avellino, De Vito alla spasmodica ricerca di un attaccante da affiancare al bulgaro Galabinov ed al bomber Gigi Castaldo. Nelle ultime ore si sono fatte insistenti le voci che porterebbero a Said Ahmed Said, ventenne attaccante di proprietà del Genoa. Il giocatore italo-ghanese vanta già 5 apparizioni nella massima serie, impreziosite da un goal nel 4 a 2 che i liguri subirono dal Chievo Verona lo scorso 2 dicembre. Si tratta di una punta mancina molto rapida e dotata di una discreta tecnica, desiderosa di farsi le ossa nella serie cadetta prima di tornare alla base. Stando ad alcune indiscrezioni riportate dal giornalista Michele Criscitiello, nella giornata di venerd√¨ si sarebbe offerto all’Avellino Emiliano Bonazzoli. L’attaccante trentaquattrenne, appena svincolatosi dalla Reggina, vorrebbe rilanciarsi proprio all’ombra del Partenio, ma le sue caratteristiche sembrano non convincere del tutto De Vito e Rastelli, che di fatto lo considererebbero una sorta di doppione di Galabinov. Quasi completamente tramontata la pista Pavoletti: l’attaccante classe ’88, in procinto di abbandonare il Sassuolo, con ogni probabilità si accaserà al Bari, dove ritroverà Mister Carmine Gautieri, suo allenatore ai tempi di Lanciano.Il sogno di De Vito, del patron Taccone ed un po’di tutta la tifoseria irpina è senza dubbio Emanuele Calaiò, attaccante del Napoli che però difficilmente riuscirà a trovare spazio nel nuovo corso di Benitez. Sull’attaccante palermitano si è catalizzato l’interesse di molte squadre, Palermo e Torino in primis, e, verosimilmente, sarà difficile riuscire a battere la concorrenza di pretendenti cos√¨ agguerrite.

Condividi