Avellino-Catanzaro 0-0. Irpini e calabresi si dividono la posta in palio, reti bianche al “Partenio Lombardi”

L’Avellino esce dal turno infrasettimanale della 6^ giornata del girone C di Serie C con appena un punto. Dopo la prima vittoria in stagione ottenuta ai danni del Potenza, gli irpini hanno collezionato un nuovo pareggio, il quinto in campionato. I lupi non sono riusciti ad andare oltre il punteggio di 0-0 al Partrnio Lombardi contro il Catanzaro di Antonio Calabro.

PARTITA BLOCCATA SULLO 0-0 — La gara entra subito nel vivo, anche se le chance create nel primo tempo sono pressoché poche. L’Avellino guidato da Piero Braglia ed il Catanzaro allenato da Antonio Calabro approcciano al match con un piglio propositivo. Non a caso, il primo brio della gara arriva dopo 11 minuti di gioco e a darlo è la formazione ospite. Il Catanzaro rompe il ghiaccio sbloccando la partita con la rete di Vandeputte, ma il direttore di gara ferma tutto per offside. I calabresi tornano a farsi concreti e minacciosi solo a ridosso della mezz’ora di gioco sfiorando la rete del vantaggio con ancora Vandeputte protagonista. Ultima azione degna di nota dei primi 45 minuti. Ambo le compagini provano a farsi male anche nei minuti finali del primo tempo, ma senza riuscire nell’intento.

POCA CONCRETEZZA. ALTRO PAREGGIO PER L’AVELLINO — Nella prima è l’Avellino ad avere la prima occasione da gol. Gli irpini si portano ad un passo dalla rete dell’1-0 al 60’ con una ottima  azione personale di D’Angelo che, però, non si concretizza in gol. La mole di gioco della squadra allenata da mister Piero Braglia si fa insistente con il passare dei minuti. Al 76’ sono proprio i padroni di casa a sfiorare nuovamente la rete del vantaggio. A mettere i brividi al Catanzaro di Calabro è ancora D’Angelo. La mezzala dei biancoverdi, nel cuore dell’area, calcia una bordata dritta in porta stampando la sfera sulla traversa con Branduani battuto. L’Avellino tenta gli ultimi assalti anche nei minuti cruciali della gara, ma invano. Il match al Partenio Lombardi si chiude a porte inviolate.

IL TABELLINO DEL MATCH

AVELLINO-CATANZARO 0-0 ( 0-0 pt)

AVELLINO (3-5-1-1): Forte; Ciancio, Dossena, Bove; Rizzo, Carriero, Aloi, D’Angelo, Mignanelli (76’ Tito); Mastalli (76’ De Francesco); Maniero (87’ Gagliano).

A disposizione: Pane, Tito, Sbraga, Matera, De Francesco, Gagliano, Messina. Allenatore: Piero Braglia.

CATANZARO (3-5-2): Branduani; Martinelli, Fazio, Scognamillo, Bearzotti (73’ Risolo), Verna, Welbeck (78’ De Santis), Vandeputte, Porcino (73’ Tentardini), Vazquez (67’ Carlini), Cianci (78’ Curiale).

A disposizione: Nocchi, Romagnoli, Tentardini, De Santis, Curiale, Bombagi, Monterisi, Cinelli, Ortisi, Risolo, Carlini, Gatti. Allenatore: Antonio Calabro.

DIRETTORE DI GARA: Paride Tremolada della sezione AIA di Monza

ASSISTENTI: Luca Dicosta della sezione AIA di Novara — Lorenzo Poma della sezione AIA di Trapani

QUARTO UOMO: Claudio Petrella della sezione  AIA di Viterbo

AMMONIZIONI: Poricino (32’), Welbeck (44’), Aloi (90’), Tito (90’)

ESPULSIONI: 

MARCATORI:

RECUPERO: 2’ (pt), 4’ (st)