Avellino blackout, il Messina passa al Partenio-Lombardi

Si spegne la luce all’Avellino, che tre le mura amiche dello stadio Partenio-Lombardi raccoglie una cocente sconfitta per mano del Messina.  Match winner Manetti, che al 26esimo del primo tempo supera Ghidotti dopo una ribattuta su una sua precedente conclusione. Gli irpini reagiscono ma senza trovare la rete ed escono dal terreno di gioco tra le contestazioni del proprio pubblico, che vede ormai la vetta della classifica distante dieci punti e col rischio di scivolare in quarta posizione, in caso di vittoria del Benevento.

Avellino-Messina 0-1

AVELLINO (3-4-3): Ghidotti; Rigione (1′ st Dall’Oglio), Cionek, Frascatore; Cancellotti (9′ st Ricciardi), De Cristofaro, Armellino, Tito; Sgarbi (23′ st Gori), Patierno (23′ st Marconi), D’Ausilio (23′ st Rocca). A disp.: Pane, Pizzella, Russo, Mulé, Pezzella, Llano, Liotti. All.: Pazienza.

MESSINA (4-2-3-1): E. Fumagalli; Lia (27′ st Civilleri), Manetta, Dumbravanu, Ortisi; Franco (43′ st Giunta), Frisenna; Ragusa, Emmausso (43′ st Luciani), Zunno (21′ st Scafetta); Plescia (27′ st Firenze). A disp.: Piana, Zona, Signorile, Cavallo, Rosafio, Crisafulli, J. Fumagalli. All.: Modica.

ARBITRO: Rinaldi di Bassano del Grappa.

MARCATORE: 26′ pt Manetta.

Espulsi: al 53′ st La Porta (vice-allenatore Avellino) e Costa (direttore operativo Messina) per reciproche scorrettezze

Ammoniti: Frascatore (A), E. Fumagalli (M), Patierno (A), Dall’Oglio (A), Cionek (A), Scafetta (M)

Angoli: 5-5